COMMISSIONE PARLAMENTARE

per la riforma amministrativa

MARTEDÌ 28 Ottobre 2003

32ª Seduta

Presidenza del Presidente

CIRAMI


        Intervengono i sottosegretari di Stato per i rapporti con il Parlamento Ventucci e per i beni e le attività culturali Bono.
        La seduta inizia alle ore 15,05.

IN SEDE CONSULTIVA SU ATTI DEL GOVERNO

Schema di decreto legislativo recante: «Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, sull’ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri» (n. 280)

(Parere ai sensi dell’articolo 1 della legge 6 luglio 2002, n. 137, previe osservazioni della 1ª e della 5ª Commissione del Senato. Esame e rinvio)

         Il presidente CIRAMI riferisce analiticamente sullo schema di decreto legislativo in titolo, auspicando modifiche all’articolo 2 (per sostanziali ragioni di equità), all’articolo 3 (per evitare che al personale dirigenziale vengano attribuite qualifiche desunte dalle magistrature amministrative e per ovviare ad altre inesattezze lessicali), all’articolo 5 (per quanto concerne la esternalizzazione dei servizi) e all’articolo 6 (per una diversa ripartizione percentuale di posti da ricoprire mediante l’espletamento di concorsi riservati).
        Il seguito dell’esame viene quindi rinviato.

Schema di decreto legislativo recante: «Riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali» (n. 287)

(Parere ai sensi dell’articolo 1 della legge 6 luglio 2002, n. 137, previe osservazioni della 1ª, della 5ª e della 7ª Commissione del Senato e della VII Commissione della Camera dei deputati. Esame e rinvio)

        Il senatore PELLEGRINO riferisce analiticamente sugli articoli recati dallo schema di decreto legislativo in titolo, sottolineando l’opportunità di modifiche volte a un più corretto e sistematico coordinamento con la vigente legislazione delle norme che si intende adottare. Invita, inoltre, il Governo a recuperare l’esigenza di un autonomo dipartimento per le biblioteche e gli archivi, nel contempo sottoponendo ad attenta revisione le disposizioni concernenti il personale, ferma restando l’invarianza della spesa.
        Il seguito dell’esame viene quindi rinviato.
        La seduta termina alle ore 15,30.