SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


CAMPOSTRINI Giovanni Antonio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:04/25/1862
Luogo di nascita:VERONA
Data del decesso:06/11/1927
Luogo di decesso:PEDEMONTE, fraz. di S. Pietro in Cariano (Verona)
Padre:Giovanni Battista
Madre:GIUSTI DEL GIARDINO Emilia
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Titoli nobiliariConte, titolo concesso con regio decreto del 5 novembre 1925
Coniuge:MARTINELLI Emma
Fratelli:Giulio
Alba
Maria
Bianca
Parenti:Giovanni Antonio, avo paterno
Francesco e Luigi, zii, fratelli del padre
Giovanni Antonio, Gianfranco ed Emilia, nipoti
Luogo di residenza:VERONA
Titoli di studio:Laurea in ingegneria
Presso:Università di Torino
Professione:Ingegnere
Cariche politico - amministrative:Presidente della Deputazione provinciale di Verona (giugno 1910-agosto 1914)
Presidente del Consiglio provinciale di Verona (10 agosto 1914-1921)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Montorio Veronese
Membro della Deputazione provinciale di Verona (1896)
Consigliere provinciale di Verona per il mandamento di Villafranca (1895-1920)
Cariche e titoli: Membro e presidente della Banca mutua popolare [di Verona] (1908-1927)
Consigliere delegato del Consorzio dell'Agro veronese
Membro del Consiglio scolastico provinciale di Verona
Membro effettivo e presidente dell'Accademia d'agricoltura, scienze e lettere di Verona (1919-1922)

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Deputatos.d.
Prefetto di Verona
    Zoccoletti Riccardo
15/10/1916
Nomina:10/03/1920
Categoria:16 I membri dei Consigli di divisione
dopo tre elezioni alla loro Presidenza
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:06/12/1920
Giuramento:07/12/1920


    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XXIII
Verona I
7-3-1909*
Non risulta
Annullamento dell'elezione il 6 luglio 1909


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
                  Tommaso Tittoni, Presidente

                  Onorevoli colleghi. Durante le vacanze parlamentari lutti dolorosi ci hanno colpito. [...]
                  Il 6 novembre quasi improvvisamente spegnevasi in Pedemonte il conte ingegnere Giovanni Antonio Campostrini che era nato in Verona il 25 aprile 1862.
                  Cultore appassionato delle discipline matematiche si laureò giovanissimo in ingegneria nell'Università di Torino e si dedicò quindi con competenza e fervido amore all'esercizio della professione, svolgendo la sua attività per più di un ventennio e facendosi assai apprezzare in ogni campo.
                  Direttore dapprima di importanti lavori ferroviari nella Provincia di Verona, volle quindi dedicarsi al razionale miglioramento delle sue proprietà agricole, curando sopra tutto lo sviluppo della irrigazione ed applicando criteri moderni ed efficaci nelle culture dei campi, seguito poi con passione da altri agricoltori, cosicché l'alto agro Veronese si avvantaggiò non poco dall'utilissimo esempio.
                  Le sue rare doti di mente non potevano non essere altamente apprezzate e fu quindi chiamato ad importanti e numerose cariche pubbliche, sempre ricoperte con senno, intelligenza ed instancabile attività.
                  Fu successivamente consigliere provinciale, deputato, presidente della deputazione e poi presidente del Consiglio provinciale di Verona; ed alla sua opera illuminata, durata oltre 25 anni, la Provincia di Verona deve molte provvide iniziative.
                  Durante la guerra prodigò tutto se stesso, con elevato amor di patria, in favore delle opere di assistenza e di resistenza interna, e le famiglie dei combattenti, dei profughi e dei rimpatriati ancor ricordano e benedicono la sua opera tutta dedita, in quei tempi gravi e gloriosi, a porgere aiuto e conforto ed a tenere elevati gli spiriti.
                  Per i suoi meriti fu nominato senatore il 3 ottobre 1920 ed anche in Senato, ai cui lavori partecipò assiduamente, non tardò a farsi profondamente stimare ed amare.
                  La morte lo ha colto mentre ancor poteva efficacemente dare il contributo della sua intelligenza e del suo cuore ad alte opere, ma la sua nobile figura di gentiluomo e di cittadino non sarà dimenticata da quanti lo conobbero.
                  Porgiamo un reverente saluto al collega scomparso ed alla sua desolata famiglia le commosse espressioni del nostro vivo cordoglio. (Bene).
                  FEDELE, ministro della pubblica istruzione. Domando di parlare.
                  PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
                  FEDELE, ministro della pubblica istruzione. In nome del Governo dichiaro di associarmi alle nobili parole di compianto pronunciate dal Presidente per la scomparsa degli illustri membri di questa Assemblea.

                  Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 6 dicembre 1927.

Note:Il nome completo risulta essere: "Antonio Marco Vittorio Francesco Giulio Anna Maria".
Ringraziamenti:-Sindaco del Comune di Verona (invio documentazione varia)
-Responsabile del Servizio protocollo informatico dott.ssa Gloria Maroso


Attività 0410_Campostrini_IndiciAP.pdf