SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


CAGNOLA Francesco

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/30/1828
Luogo di nascita:CASSANO MAGNAGO (Milano) - oggi (Varese)
Data del decesso:08/03/1913
Luogo di decesso:LODI
Padre:Giovanni Battista
Madre:COLOMBO Luigia
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:Celibe
Fratelli:Carlo
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Pavia
Professione:Avvocato
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Lodi (17 novembre 1872) (16 settembre 1874) (27 gennaio 1875-3 febbraio 1878)
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Milano per Lodi 1866
Consigliere provinciale di Pavia
Membro della Deputazione provinciale di Pavia
Assessore comunale di Lodi (giugno 1859) (1865)
Consigliere comunale di Lodi
Cariche e titoli: Collaboratore della "Gazzetta della Provincia di Lodi e Crema" (1852)
Cofondatore del settimanale "Corriere dell'Adda" di Lodi
Promotore del "Crematojo lodigiano" (in funzione dal 1877)
Fondatore e primo presidente della Società lodigiana di cremazione "Paolo Gorini" (11 novembre 1910-1913)
Presidente della Commissione mista arbitramentale per la riforma del Patto colonico di Lodi

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/21/1901
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:10/12/1901
Giuramento:13/12/1901

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1848-1849 prima guerra d'indipendenza
Arma:Legione degli studenti Lombardi
Volontario:SI

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XIII
Lodi
21-7-1878*
Sinistra
Ballottaggio il 28 luglio 1878. Elezione in corso di legislatura
XIV
Lodi
16-5-1880**
Sinistra
Ballottaggio il 23 maggio 1880
XV
Milano IV (Lodi)
29-10-1882
Sinistra
XVI
Milano IV (Lodi)
23-5-1886
Sinistra
XVII
Milano IV (Lodi)
23-11-1890
Sinistra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      Onorevoli colleghi! In Lodi l'8 corrente una paralisi cardiaca ha estinto il senatore Francesco Cagnola, che nato era il 31 ottobre 1828 in Cassano Magnago nel Milanese. Studiate le leggi, riuscì esimio nell'esercizio dell'avvocatura, e colto in giurisprudenza; come dimostra il suo scritto sul principio del diritto e sulle scuole, la filosofica e la storica.
      Fu deputato al Parlamento dalla XIII alla XVII legislatura per Lodi e per Milano, molto reputato, e prescelto a commissioni e relazioni. Né solo alla Camera, ma nelle pubblicazioni, manifestò le sue liberali e sociali dottrine. Abbiamo di lui: Lettere sulle condizioni della nazione e della Camera Italiana - Divagazioni di un deputato novizio e malinconico sull'esercizio dei diritti e dei servizi pubblici - Proposte di norme per le libertà personali, comunali e provinciali - La questione sociale e le autonomie - Pensieri sulla ricostruzione delle forme sociali nei popoli latini.
      Dai concittadini furongli affidati i più elevati uffici nell'amministrazione; e niuno più di lui fu zelante del vantaggio della città e del circondario di Lodi; per il quale ambiva la costituzione in provincia. Delle terre del Lodigiano curò la maggiore fertilità; ed in particolare fu studioso e geloso delle acque irrigatorie. Teniamo la sua opera: Evoluzione tecnica e legislativa sull'uso delle acque pubbliche; e si menzionano i suoi opuscoli sul canale La Muzza, e sulla derivazione e ripartizione delle acque dell'Adda; sul regime delle acque pubbliche e dei canali consorziali. Occupossi altresì per le stampe dell'economia agraria variamente; e si hanno i suoi cenni storici e critici sull'enfiteusi; un discorso sulla crisi agraria; altro sul censimento milanese e sulla ricchezza mobile applicata ai conduttori di terreni; uno studio sui consorzi di opere pubbliche.
      In Senato lo avevamo dal 21 novembre 1901; ma l'età e l'infermità l'impedirono dal portarvi la sua attività. Piangiamo nondimeno la perdita di così degno collega. (Bene).
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’interno. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’interno. Il Governo si associa alle nobili parole pronunciate dal Presidente di questa Assemblea commemorando l’onorevole senatore Cagnola. Ricordo che, quando egli apparteneva alla Camera elettiva, lo ebbi a collega molto operoso e competente, specialmente per le questioni di amministrazione e per quelle sociali.
      È una perdita grave anche per il collegio che egli aveva rappresentato per lungo tempo. (Approvazioni).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 10 marzo 1913.

Note:Il nome completo risulta essere: "Francesco Emilio".
Ringraziamenti:- Sindaco di Cassano Magnago
- Ufficiale d'anagrafe delegato Daniela Bianchi
- Dott.ssa Flavia Marchesan della Biblioteca comunale "Collodi" di Cassano Magnago
- Don Claudio, Parrocchia di San Giulio di Cassano Magnago
- Dott. Luca Girardi, giornalista di Cassano Magnago
- Don Claudio Galimberti Parroco della Chiesa di San Giulio di Cassano Magnago
- Dott. Roberto Mauri, dirigente e dott. Armando Vimercati, responsabile della Biblioteca comunale laudense
- Dott. Francesco Cattaneo, responsabile dell'Archivio storico del Comune di Lodi
-Dott. Gianpaolo Colizzi, presidente del Consiglio comunale di Lodi e dott. Paolo Mirco, responsabile della Presidenza del Consiglio comunale


Attività 0381_Cagnola_Francesco_IndiciAP.pdf