SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia fascista » Scheda Senatore  


KREKICH Natale

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:01/07/1857
Luogo di nascita:SCARDONA (Jugoslavia) -oggi (Croazia)
Data del decesso:06/09/1938
Luogo di decesso:ZARA - oggi (Croazia)
Padre:Simeone, pretore
Madre:BURICH Elena
Coniuge:KUHANITSCH Maria
Figli: Simeone
Silvio
Antonio
Stanislao
Vittore
Giuseppe
Luogo di residenza:ZARA - oggi (Croazia)
Indirizzo:Calle Carriera, 12/I
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Conseguiti nel:1883
Fonte:<ACS>
Presso:Università di Graz
Professione:Avvocato
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Zara (1879-1924)
Deputato della Dieta dalmata (1901)
Cariche e titoli: Delegato del Regno d'Italia nella Commissione per la delimitazione dei territori tra l'Italia e la Jugoslavia (2 febbraio 1921)
Presidente della Commissione straordinaria per la provincia di Zara (8 agosto 1924-28 aprile 1929)
Presidente della Commissione reale per il Collegio degli avvocati di Zara (25 luglio 1931)
Direttore dell'associazione scolastica Lega nazionale
Socio onorario della Società dalmata di storia patria

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Deputatoante 19/05/1924
Deputato
    Suvich Fulvio
07/05/1925
Deputato
    Dudan Alessandro
ante 27/07/1933
Nomina:12/09/1933
Categoria:20
Relatore:Carlo Calisse
Convalida:19/12/1933
Giuramento:20/12/1933

    .:: Onorificenze ::.

Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 12 aprile 1920
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 22 gennaio 1922
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 1° marzo 1923
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 18 aprile 1931
Cavaliere dell'Ordine Piano (Stato pontificio)
Croce "Pro Ecclesia et Pontifice"

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XXVI
Zara
15-05-1921
Gruppo liberale democratico



    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Luigi Federzoni, Presidente
      "PRESIDENTE. Gli straordinari meriti patriottici avevano valso nel 1933 il conferimento della dignità senatoria per la 20a categoria statutaria a Natale Krekich, nativo di Scardona, in Dalmazia, e valoroso veterano della lotta per l'italianità nella sua terra. Con fede intemerata egli aveva combattuto per quella nobile causa nel Consiglio comunale di Zara e nella Dieta dalmata, durante gli anni della vigilia, al fianco di Bajamonti, di Trigari, di Salvi, di Ghiglianovich, di Ziliotto. Scoppiata la guerra, dovette scontare il suo generoso atteggiamento e fu internato in Moravia, e poi processato per alto tradimento, potendo sottrarsi alle conseguenze di così grave imputazione soltanto per il sopravvenuto crollo dell'Impero absburgico. Dopo la vittoria egli riprese senza soste la sua nobile attività per la tutela delle aspirazioni più care al suo cuore di italiano. Fu eletto deputato nel 1921, in rappresentanza di Zara, e si inscrisse nell'ora dei più duri cimenti al Partito fascista, sotto le cui insegne militò poi con quell'inesauribile fervore di entusiasmo che rispecchiava la mite, candida anima di Natale Krekich.
      CIANO, ministro degli affari esteri. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      CIANO, ministro degli affari esteri. A nome del Governo, mi associo alle nobili e commosse espressioni di rimpianto testé pronunciate dal Presidente dell'Assemblea".

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 12 dicembre 1938.