SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


BONASI Adeodato

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:03/25/1838
Luogo di nascita:SAN FELICE SUL PANARO (Modena)
Data del decesso:23/07/1920
Luogo di decesso:ROMA
Padre:Benedetto
Madre:GIORGINI Carolina
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariConte
Coniuge:Celibe
Fratelli:Francesco, senatore (vedi scheda)
Orazio
Gaetano
Parenti:BONASI Gaetano, avo paterno
GIORGINI Francesco, avo materno
BONASI, Frank, nipote, ingegnere
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Modena
Professione:Docente universitario
Altre professioni:Magistrato
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Professore ordinario di Diritto amministrativo all'Università di Modena (10 dicembre 1874-11 agosto 1884)
Professore onorario dell'Università di Modena
Professore ordinario di Diritto amministrativo all'Università di Pisa (11 agosto 1884-23 febbraio 1886)
Consigliere di Stato (23 febbraio 1886)
Presidente di sezione del Consiglio di Stato (16 giugno 1898)
Presidente del Consiglio di Stato (28 settembre 1911-16 febbraio 1913)
Presidente onorario del Consiglio di Stato (16 febbraio 1913)
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Modena
Cariche e titoli: Membro permanente della Congregazione generale degli Archivi (19 dicembre 1874)
Incaricato di reggere la Direzione generale dell'Amministrazione civile del Ministero dell'interno (3 agosto 1890)
Commissario straordinario del Comune di Milano (7 settembre 1894-10 febbraio 1895)
Incaricato di reggere la Prefettura di Roma (9 aprile 1896-12 giugno 1897)
Membro del Consiglio superiore della pubblica istruzione (1° marzo 1910-30 giugno 1911) (1° luglio 1913-30 giugno 1917)
Vicepresidente del Consiglio superiore della pubblica istruzione (15 ottobre 1914-30 giugno 1915)
Membro ordinario della Società reale di Napoli (28 marzo 1915)
Socio dell'Accademia di scienze, lettere e arti di Modena (1867-1886)
Ministro di Stato (8 febbraio 1920)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/25/1896
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Salvatore Majorana Calatabiano
Convalida:01/12/1896
Giuramento:01/12/1896

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 14 dicembre 1885
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1888
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 27 gennaio 1890
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1891
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 24 marzo 1895
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 giugno 1909
Cavaliere dell'Ordine civile di Savoia

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1859 seconda guerra di indipendenza
1866 terza guerra di indipendenza
Volontario:SI
Decorazioni:Medaglia commemorativa per le campagne dell'indipendenza d'Italia
Conseguenze:ferito

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XVI
Modena
23-5-1886
Destra
XVII
Modena
23-11-1890*
Destra
Ballottaggio il 30 novembre 1890
XVIII
Modena
6-11-1892**
Destra
Ballottaggio il 13 novembre 1892


    .:: Senato del Regno ::.

Cariche:Presidente (18 novembre 1918-29 settembre 1919)
Vicepresidente (3 maggio 1914-18 novembre 1918)
Commissioni:Membro della Commissione di finanze (21 dicembre 1897-15 luglio 1898), (18 novembre 1898-30 giugno 1899), vicepresidente della Commissione di finanze (8 febbraio 1899-14 maggio 1899)
Membro ordinario della Commissione d'istruzione dell'Alta Corte di giustizia (26 gennaio 1901-6 febbraio 1902)
Membro ordinario della Commissione d'accusa dell'Alta Corte di giustizia (9 dicembre 1904-8 febbraio 1909) (29 marzo 1909-29 settembre 1913) (6 dicembre 1913-28 maggio 1914. Dimissionario)
Presidente della Commissione d'accusa dell'Alta Corte di giustizia (22 aprile 1918-18 novembre 1918)
Membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Provvedimenti per l'esercizio di Stato delle ferrovie non concesse ad imprese private" (20 aprile 1905)
Membro della Commissione per il regolamento interno (12 luglio 1906-8 febbraio 1909) (29 marzo 1909-29 settembre 1913) (3 dicembre 1913-28 maggio 1914. Dimissionario)
Presidente della Commissione per il regolamento interno (6 novembre 1918-29 settembre 1919)
Membro della Commissione speciale per l'esame delle proposte di modificazione al regolamento giudiziario del Senato (29 marzo 1909-29 settembre 1913) (6 dicembre 1913-29 settembre 1919)
Membro della Commissione per la verifica dei titoli dei nuovi senatori (2 dicembre 1913-8 dicembre 1919. Dimissionario)
Presidente della Commissione per la verifica dei titoli dei nuovi senatori (2 dicembre 1913-18 novembre 1918. Decaduto per la nomina a Presidente del Senato)
Membro della Commissione per l'esame dei disegni di legge "Proroga della XXIV legislatura" e "Concessione del diritto elettorale ai cittadini che hanno prestato servizio nell'esercito" (27 aprile 1918)

    .:: Governo ::.

    Governo:
Ministro di grazia e giustizia e dei culti (14 maggio 1899-24 giugno 1900)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione.
          Tommaso Tittoni, Presidente

          Egregi colleghi!
          nell'intervallo delle nostre sedute si è spenta la nobile vita di Adeodato Bonasi, che onorò già questo seggio presidenziale coll'altezza dell'ingegno, colla vastità della dottrina, colla singolare bontà dell'animo, colla grande modestia e dignità del carattere. Già vari mesi or sono, presagendo quasi la sua prossima fine, egli, mentre rifiutava la conferma nella designazione alla Presidenza che voi gli avevate unanimemente offerta, vergava alcune righe nelle quali manifestava il desiderio di non essere commemorato in Senato. Noi ci inchiniamo reverenti innanzi alla volontà dell'illustre estinto.
          Però, senza contravvenire ad essa, pur rinunciando a tessere la sua biografia, mi sia permesso almeno di dire che la sua memoria vivrà perenne nei nostri cuori. (Approvazioni).
          La generazione alla quale appartenne Adeodato Bonasi ebbe la ventura di fare l'Italia.
          Non è pertanto da meravigliare se negli ultimi mesi della sua vita egli non nascondesse agli amici intimi la sua tristezza. Ed invero nessun maggior dolore può concepirsi per gli ultimi superstiti della generazione che ha fatto l'Italia, che quello di vedere una parte della nuova generazione intenta a disfarla! (Approvazioni vivissime).
          Egregi colleghi!
          Additando ai giovani l'esempio preclaro di Adeodato Bonasi, noi compiamo opera educatrice; onorandone la memoria, noi onoriamo il patriottismo, la rettitudine, l'altezza e la nobiltà del pensiero! (Approvazioni).
          Il consiglio di Presidenza vi propone il rinnovamento delle condoglianze alla famiglia, le condoglianze alla città nativa, la erezione di un busto nelle sale del Senato e la sospensione di questa seduta in segno del nostro lutto. (Approvazioni).
          GIOLITTI, presidente del Consiglio e ministro dell'interno. Domando di parlare.
          PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
          GIOLITTI, presidente del Consiglio e ministro dell'interno. Il desiderio espresso dall'illustre defunto non può impedire al Governo di associarsi dal più profondo del cuore al dolore di questa Assemblea per la perdita di persona che così altamente l'ha onorata.
          Io poi che ebbi la fortuna di essergli collega per molti anni nel Consiglio di Stato non posso fare a meno di ricordare in modo speciale l'altezza del suo ingegno, la profondità dei suoi studi, la nobiltà del suo carattere. (Applausi).
          Mi associo a tutte le onoranze che potranno essere rese a persona che rese così eminenti servigi al suo paese. (Approvazioni).
          PRESIDENTE. Pongo ai voti le proposte dell'Ufficio di Presidenza testé enunciate.
          Chi le approva è pregato di alzarsi. (Sono approvate all'unanimità).

          Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 17 settembre 1920.

Note:Il nome completo risulta essere: "Adeodato Valeriano Girolamo M[aria]".
Ringraziamenti:Avv. Mario Egidio Schinaia Presidente del Consiglio di Stato
Sindaco di San Felice Panaro
Luisa Zavatti (Comune di San Felice Panaro)
Giovanni Di Capua - Isder


Attività 0275_Bonasi_Adeodato_IndiciAP.pdf