NO
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


LOSCHIAVO Pasquale

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:03/28/1811
Luogo di nascita:RADICENA (Reggio Calabria) - oggi TAURIANOVA (Reggio Calabria)
Data del decesso:07/05/1877
Luogo di decesso:NAPOLI
Padre:Francesco
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Titoli nobiliariConte di Pontalto, titolo concesso il 29 gennaio 1865
Coniuge:ZERBI Rosina
Coniuge:ROSSIGNANI Benilde
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:UniversitÓ di Napoli
Professione:Avvocato
Cariche e titoli: Fondatore della SocietÓ di mutuo soccorso di Radicena
Fondatore della Guardia nazionale di Radicena

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:05/24/1863
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Giuseppe Gallotti
Convalida:22/06/1863
Giuramento:23/06/1863

    .:: Onorificenze ::.

Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari -Commemorazione
      Sebastiano Tecchio, Presidente

      Signori senatori! Sento il dolore di dovervi annunciare che pi¨ non vedremo tra noi il commendatore Pasquale Loschiavo conte di Pontalto.
      Era nato nel Comune di Radicena, della Provincia di Reggio di Calabria, il 28 marzo 1811. Fornite a Reggio le prime scuole, e quivi educato a forti propositi, entr˛ giovanissimo nella UniversitÓ di Napoli: si inscrisse tra quegli studenti di leggi: udý le lezioni di illustri cattedratici: merit˛, ed ottenne nel 1830, la laurea di dottore nell’uno e nell’altro diritto.
      Tornato alla sua Radicena, fu onorato dei pi¨ spettabili officţ comunali e distrettuali. Fu membro di parecchi istituti scientifici e filantropici. Pi¨ che ogni altra cosa, augurava la redenzione della patria: e, com’era doviziosissimo, fu prodigo di pecunia alle imprese, prima occulte, e di poi manifeste, che doveano plasmare libera ed una l’Italia.
      Quando i popoli del mezzodý, animosamente rispondendo all’appello di Garibaldi, sorsero unanimi contro la dinastia de’ Borboni, il conte di Pontalto organ˛ nel suo luogo nativo la milizia nazionale; le diede egli stesso armi e uniformi; la comand˛ egregiamente.
      Nel 24 maggio 1863 fu eletto senatore del Regno.
      La morte lo c˘lse nel settimo giorno di questo maggio. I suo con terrazzani piangono di quella morte come di sventura pubblica.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 17 dicembre 1877.

Note:La moglie del senatore fond˛ l'Asilo comunale di Radicena.
Ringraziamenti:Dott. Antonio Lo Schiavo

AttivitÓ 1293_Loschiavo_IndiciAP.pdf