SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


VOLPI DI MISURATA Giuseppe

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:11/19/1877
Luogo di nascita:VENEZIA
Data del decesso:16/11/1947
Luogo di decesso:ROMA
Padre:Ernesto
Madre:DE MITRI Luigia
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariNobile, titolo concesso il 6 marzo 1913; Conte di Misurata, titolo di "Conte" concesso con regio decreto del 23 dicembre 1920; titolo unico di "Conte di Misurata" concesso con regio decreto del 17 maggio 1937
Coniuge:PISANI Nerina
Coniuge:El KANOUI Nathalie
Figli: Marina
Anna Maria
Giulia
Rosa
Giovanni
Luogo di residenza:VENEZIA
Altra residenza:TRIPOLI (Libia)
ROMA
Indirizzo:Via del Quirinale, 21 (ROMA)
Professione:Amministratore d'azienda
Altre professioni:Industriale
Cariche politico - amministrative:Governatore della Tripolitania (luglio 1921-luglio 1925)
Cariche e titoli: Corrispondente del giornale "La Capitale" di Venezia (1896)
Proprietario della Compagnia editrice e di pubblicità "L'Aquila" (1897)
Fondatore della Banca italo-serba (1899)
Fondatore della Ditta Giuseppe Volpi & Company (1899)
Editore de "L'Indicatore veneto" (1902-1903)
Rappresentante della Compagnia di assicurazioni "L'Urbaine" per il Veneto (1896)
Rappresentante della Società ungherese di commercio per il Veneto (15 maggio 1900)
Fondatore della Società mineraria di Venezia (5 luglio 1900)
Fondatore della Società italiana per le miniere d'Oriente (1902)
Viceconsole onorario a Venezia (nominato dalla Serbia) (1903)
Fondatore della Regia cointeressata dei tabacchi del Montenegro (1903)
Cofondatore della Compagnia di Antivari (dicembre 1905)
Membro del Consiglio d'amministrazione della Banca commerciale italiana (30 marzo 1920–21 ottobre 1921)
Fondatore della Società adriatica di elettricità (SADE) (gennaio 1905)
Fondatore della Società commerciale d'Oriente [1908]
Consigliere delle Assicurazioni generali di Venezia (1915)
Presidente delle Assicurazioni generali di Venezia (1938)
Presidente della Compagnia italiana dei Grandi alberghi (1921)
Consigliere d'amministrazione dell'Anonima infortuni (1921)
Presidente della Società cantieri navali e acciaierie per la creazione di Porto Marghera (settembre 1917)
Fondatore della Società veneta di beni immobiliari (gennaio 1918)
Fondatore della Società italiana costruzione (maggio 1918)
Fondatore e presidente del Credito industriale di Venezia (1918)
Presidente dell'Associazione delle società per azioni ASSONIME (14 giugno 1919)
Consigliere delle Costruzioni meccaniche Riva (1919)
Membro del Consiglio d'amministrazione della Banca commerciale italiana (30 marzo 1920-21 ottobre 1921)
Presidente della Società elettrica della Venezia Giulia (1920)
Presidente della Società nazionale per lo sviluppo delle Imprese elettriche (1920)
Fondatore della Compagnie Italo-Belge pour Entreprises d'Electricité et d'Utilité publique (CIBE) (1928)
Fondatore della Italian Superpower Corporation (1928)
Fondatore del Centro Volpi di Elettrologia (1937)
Presidente della Biennale d'arte di Venezia (1933-1943)
Presidente della Confederazione degli industriali (1934-1943)
Membro della Delegazione italiana alla Conferenza della pace di Parigi (1919)
Rappresentante italiano al negoziato di Rapallo (12 novembre 1920)
Ministro di Stato (19 settembre 1923)
Socio della Società geografica italiana (1926)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/16/1922
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Calcedonio Inghilleri
Convalida:18/11/1922
Giuramento:18/11/1922

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 11 febbraio 1904
Ufficiale dell' Ordine della Corona d'Italia 28 maggio 1905
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 14 dicembre 1905
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 10 novembre 1912
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 19 febbraio 1911
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 22 gennaio 1922
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 12 luglio 1925

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1915-1918 I guerra mondiale
Volontario:SI


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Costituzione e funzioni delle corporazioni" (8 gennaio 1934)
Membro della Commissione di finanze (1° maggio 1934-2 marzo 1939)
Membro della Commissione degli affari dell'Africa italiana (17 aprile 1939-5 agosto 1943)

    .:: Governo ::.

    Governo:
Ministro delle finanze (10 luglio 1925-9 luglio 1928)

    .:: Alta Corte di Giustizia per le Sanzioni contro il Fascismo (ACGSF) ::.

Deferimento:07/08/1944
Gruppo di imputazione:"Ministri sottosegretari di Stato, presidenti e vice presidenti del Senato o della Camera dopo il 3 gennaio 1925"
Provvedimento:Ordinanza di decadenzaData:21/10/1944
Provvedimento:Sentenza di cassazione della decadenza (Sezz. Unite Civili-Cassazione)Data:08/07/1948

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Per i senatori deceduti successivamente al 17 maggio 1940, data dell'ultima seduta pubblica del Senato del Regno, non fu svolta commemorazione in Assemblea.

Note:Secondo altra fonte il nome della madre risulta essere: "Emilia".
[Curiosità:] Progettò la costruzione del Porto di Marghera (1919).

Ringraziamenti:Dott.ssa Margherita Martelli - Società geografica italiana

Attività 2343_Volpi_di_Misurata_IndiciAP.pdf