SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


ROBECCHI Giuseppe*

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:09/15/1805
Luogo di nascita:GAMBOLÒ (Pavia)
Data del decesso:19/06/1874
Luogo di decesso:GAMBOLÒ (Pavia)
Padre:Giovanni Antonio
Madre:FERRARIO Marianna
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:Celibe
Fratelli:Luisa coniugata SOZZANI
Giulio
Parenti:FERRARI Vincenzo, zio, fratello della madre, tipografo de "Il Conciliatore"
FERRARI Giulio, zio, fratello della madre, bibliotecario della Biblioteca Braidense
Professione:Ecclesiastico
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Direttore dell'Economato generale dei benefici vacanti e del Fondo del clero per la Lombardia (20 gennaio 1861)
Cariche politico - amministrative:Presidente della Deputazione provinciale di Pavia (27 febbraio 1860)
Cariche e titoli: Cofondatore del giornale "Il Diritto" (1854)
Membro straordinario del Consiglio superiore della pubblica istruzione (7 marzo 1860-16 aprile 1861. Dimissionario)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/08/1865
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Livio Benintendi
Convalida:21/11/1865
Giuramento:18/11/1865
Annotazioni:Giuramento prestato prima della convalida, in seduta reale d’inaugurazione di sessione parlamentare


    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1848-1849 prima guerra d'indipendenza
Volontario:SI

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
IV
Garlasco
15-6-1851
Sinistra
Elezione in corso di legislatura
V
Garlasco
8-12-1853
Sinistra
VI
Garlasco
15-11-1857
Sinistra
VII
Garlasco
25-3-1865
Sinistra
VIII
Vigevano
27-1-1861
Sinistra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazioni
    Luigi Des Ambrois de Nevache, Presidente

    Il Commendatore Giuseppe Robecchi, tanto noto per squisita bontà d'animo e per coraggiosa carità di patria, era amato e rispettato da quanti lo conoscevano.
    La penna elegante di un esimio nostro Collega ha già scritto di lui una biografia, che è di per sè un elogio, elogio ratificato dalla pubblica opinione. A me basti ricordare che la sua morte fu per il Senato una perdita dolorosa e lascia un vuoto grande fra gli uomini dabbene.

    Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 24 novembre 1874.

Ringraziamenti:-Prof. Francesco Marinone Sindaco del Comune di Gambolò

Attività 1914_Robecchi_Giuseppe°_IndiciAP.pdf