SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


GHERARDINI Gian Francesco

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:11/10/1838
Luogo di nascita:REGGIO EMILIA
Data del decesso:18/11/1926
Luogo di decesso:REGGIO EMILIA
Padre:Marco
Madre:PARIGI Alda
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariMarchese di Scurano, Bazzano e Pianzo, di Castelnovo di sotto, di S. Polo
Patrizio di Reggio
Patrizio veneto
Fratelli:Chiara
Romilda
Giovan Alessandro
Giovan Claudio
Parenti:GHERARDINI Giovan Francesco, avo paterno
Luogo di residenza:REGGIO EMILIA
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Reggio Emilia (1873-1880)
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Reggio Emilia

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/14/1900
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:28/11/1900
Giuramento:04/12/1900
Annotazioni:Gruppo Senato: Non ascritto a gruppi


    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XVI
Reggio Emilia
23-5-1886
Destra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
              Tommaso Tittoni, Presidente

              Onorevoli colleghi. Un altro lutto doloroso ci ha colpito colla improvvisa scomparsa, avvenuta ieri in Reggio Emilia, del marchese Gian Francesco Gherardini.
              Di nobile, antica e patriottica famiglia reggiana, era nato colà il 10 novembre 1838: e, degno veramente dei suoi maggiori, si procacciò l'universale stima e simpatia dei suoi concittadini con la illuminata filantropia, onde seppe giovare ai bisognosi e dar vita e anima a nobili, generose iniziative. Nutrito di alti spiriti patriottici e conscio dei maggiori doveri che il censo e il lignaggio gli imponevano, accettò di buon grado cospicui uffici nelle amministrazioni locali, portandovi un pregevole contributo. La fiducia dei suoi concittadini lo volle rappresentare in Parlamento, dove sedette deputato per la XVI legislatura dal 1886 al 1890, militando nel partito moderato.
              Lo avevamo nostro collega dal 14 giugno 1900 e fu assiduo ai nostri lavori finché la età e la salute glielo concessero.
              Gian Francesco Gherardini ebbe l'animo nobile e generoso e fu insieme un cittadino benemerito.
              Inviamo reverenti un commosso saluto alla sua salma ed esprimiamo le nostre più vive condoglianze alla sua desolata famiglia. (Approvazioni). [...]
              VOLPI, ministro delle finanze. Il Governo si associa alle nobili parole del Presidente in memoria del senatore Gherardini.

              Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 19 novembre 1926.

Ringraziamenti:Sindaco di Reggio Emilia Dott. Graziano Delrio
Simona Maggi ufficiale d'anagrafe delegato


Attività 1106_Gherardini_IndiciAP.pdf