SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


QUEIROLO Giovanni Battista

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/20/1856
Luogo di nascita:CICAGNA (Genova)
Data del decesso:29/11/1930
Luogo di decesso:PISA
Padre:Lorenzo
Madre:RISSO Vittoria
Coniuge:DODERO Elena
Figli: Elena
Luogo di residenza:PISA
Indirizzo:Via Umberto I, 6
Titoli di studio:Laurea in medicina e chirurgia
Presso:Università di Genova
Professione:Docente universitario
Altre professioni:Medico
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Professore ordinario di Patologia speciale medica all'Università di Genova (1887)
Professore ordinario di Clinica medica all'Università di Pisa (1893-29 novembre 1930)
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Pisa
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Pisa
Cariche e titoli: Direttore dello Stabilimento delle acque di Livorno
Membro del Consiglio sanitario provinciale di Pisa

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/06/1919
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Niccolò Melodia
Convalida:10/12/1919
Giuramento:10/12/1919
Annotazioni:Gruppo Senato: liberale democratico, poi Unione democratica

    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 24 gennaio 1897
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 7 luglio 1902
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 9 aprile 1905
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 4 gennaio 1920

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XXII
Pisa
26-2-1905
Elezione in corso di legislatura
XXIII
Pisa
7-3-1909
XXIV
Pisa
26-10-1913


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
            Luigi Federzoni, Presidente

            Numerose e gravi perdite hanno dolorosamente tolto all'Assemblea, durante la lunga interruzione dei suoi lavori, molti uomini che l'onoravano con la sapienza politica, col prestigio della cultura e con la devozione alla patria. Ricordare i loro nomi e le loro benemerenze, non è, per noi, ossequio a una consuetudine formale, bensì debito di affettuosa riconoscenza. [...]
            Taluni dei colleghi scomparsi trovarono in quest'Aula degno compimento di lunghe e fortunose carriere parlamentari. [...]
            Dall'altro ramo del Parlamento provenivano altresì: [...] infine Giovanni Battista Queirolo, ligure di Cicagna, mente profonda di scienziato e natura privilegiata di parlamentare, che in un quarto di secolo di operosa appartenenza all'altra e poi a questa Assemblea, lasciò traccia luminosa del suo pensiero politico e sociale con molti notevoli discorsi, e che, avendo trovato finalmente nel fascismo il programma e la milizia delle sue costanti convinzioni, ne accettò con piena dedizione la disciplina.
            La perdita di Giovanni Battista Queirolo, clinico insigne, che fu discepolo prediletto di Edoardo Maragliano e onorò col proprio magistero la Cattedra di Pisa, è tra quelle, troppo frequenti, che, durante l'ultima interruzione delle nostre adunanze, hanno insieme colpito il Senato e l'Università. [...]
            Alla memoria di coloro che la morte ci ha rapiti rivolgiamo, onorevoli colleghi, il nostro pensiero di mesto e reverente rimpianto.
            MUSSOLINI, Capo dello Governo, primo ministro. Chiedo di parlare.
            PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
            MUSSOLINI, capo del Governo, primo ministro. Il Governo si associa alle nobili parole commemorative pronunciate dal Presidente dell'Assemblea.

            Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 9 dicembre 1930.

Ringraziamenti:Ufficio di stato civile di Pisa

Attività 1846_Queirolo_IndiciAP.pdf