SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


SALADINI Saladino

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/27/1846
Luogo di nascita:CESENA (Forlì) - oggi (Forlì-Cesena)
Data del decesso:29/08/1923
Luogo di decesso:CESENA (Forlì) - oggi (Forlì-Cesena)
Padre:Saladino
Madre:FIORAVANTI Maria
Nobile al momento della nomina:
Nobile ereditarioIncerto
Coniuge:FRONTINI Maria
Coniuge:TEODORANI Adele
Figli: Pia, figlia di Maria FRONTINI
Saladino, figlio di Maria FRONTINI
Parenti:FRONTINI Antonio, suocero, padre della prima moglie
FRONTINI PAOLUCCI Domenica, suocera, madre della prima moglie
TEODORANI Giuseppe, suocero, padre della seconda moglie
TEODORANI MANCINI Teresa, suocera, made della seconda moglie
Luogo di residenza:CESENA (Forlì) - oggi CESENA (Forlì-Cesena)
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza (1)
Laurea in lettere e filosofia (2)
Presso:Università di Pisa (1)
Università di Bologna (2)
Professione:Prefetto
Carriera:Prefetto di Padova (1° settembre 1889)
Prefetto di Bari (16 gennaio 1894)
Prefetto di Messina (16 agosto 1894)
Prefetto di Livorno (1° aprile 1896-16 ottobre 1896. Data del collocamento in aspettativa per motivi di servizio)
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Cesena (gennaio 1879-8 novembre 1880) (11 aprile 1888-8 febbraio 1889) (22 luglio 1899-1° settembre 1902)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Cesena (agosto 1868)
Consigliere provinciale di Forlì

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/26/1889
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Tommaso Celesia
Convalida:31/01/1889
Giuramento:31/01/1889
Annotazioni:Gruppo Senato: liberale democratico, poi Unione democratica

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 14 gennaio 1892
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 23 febbraio 1896

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1866 terza guerra d'indipendenza
Mansioni:Corpo dei volontari garibaldini
Volontario:SI

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XIII
Cesena
5-11-1876*
Estrema sinistra
Ballottaggio il 12 novembre 1876
XIV
Cesena
16-5-1880**
Estrema sinistra
Ballottaggio il 23 maggio 1880
XV
Forlì
29-10-1882
Estrema sinistra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Tommaso Tittoni, Presidente

      Onorevoli colleghi. Durante la pausa dei nostri lavori abbiamo dovuto deplorare la perdita di ben quindici nostri carissimi colleghi. Io vi chiamo a commemorarli in un raccoglimento severo e solenne che è al tempo stesso omaggio alla memoria loro ed indice della maestà di questa eccelsa Assemblea. [...]
      Il 29 agosto dopo lunga malattia, spegnevasi in Cesena, dove era nato il 27 giugno 1846, il conte avvocato Saladino Saladini Pilastri. Di ingegno versatile e di animo generoso ed entusiasta, dopo aver studiato legge, lettere e filosofia negli Atenei di Pisa e di Bologna, si arruolò nei cacciatori di Garibaldi con i quali fece la campagna del 1866 nel Trentino.
      Cessata l'infausta campagna, tornò nella sua Cesena e si dette con ardore e combattività alla lotta politica, militando nell'estrema ala del partito liberale. Acquistatasi fama e simpatie vivissime per l'acutezza della mente, la grande capacità amministrativa, la vasta coltura, congiunte a tatto squisito di vero gentiluomo, fu eletto dalla sua città deputato per la 13ª legislatura nel 1873 e poi rieletto nella successiva: nella 15ª fu tra i rappresentanti del Collegio unico della Provincia di Forlì. Fu deputato attivo e ascoltato, partecipò assiduamente ai lavori della Camera, interessandosi sovratutto alle questioni di politica interna, in cui pronunziò memorabili discorsi d'opposizione. Venuti al potere Governi più consoni alle sue idee, la loro fiducia lo chiamò a reggere importanti Prefetture, tra cui quelle di Livorno, Padova e Messina, in cui rese importanti servizi, in momenti assai difficili. Lasciata la carriera amministrativa il 26 gennaio 1889 fu nominato senatore e partecipò assiduamente ai nostri lavori, fino a quando le malferme condizioni di sua salute lo costrinsero, con suo grande rammarico, a starne quasi sempre lontano.
      Fu anche dalla fiducia illimitata dei suoi concittadini chiamato a reggere le sorti dell'Amministrazione civica, in tempi invero tristissimi a causa degli sperperi che del denaro pubblico erano stati fatti e la sua saggia e serena opera finanziaria seppe in breve tempo restaurare il bilancio comunale, fra il plauso unanime della cittadinanza. Fu anche benemerito ed attivo presidente di istituzioni e sodalizi alla cui prosperità contribuì notevolmente.
      Né le molteplici cure gli fecero trascurare gli studi severi: poeta geniale e letterato coltissimo, pubblicò lavori pregevoli, novella testimonianza della grande versatilità del suo ingegno.
      La sua morte è una perdita invero dolorosa per la generosa terra di Romagna.
      Inchiniamoci mestamente sulla sua tomba ed inviamo alla desolata famiglia l'espressione del nostro vivo cordoglio. (Bene). [...]
      CORBINO, ministro dell'economia nazionale. Chiedo di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      CORBINO, ministro dell'economia nazionale. Voi avete ascoltato, onorevoli senatori, nell'alta parola del nostro illustre Presidente, la rievocazione della vita, delle benemerenze, dell'opera tutta, che fu svolta dai compianti colleghi che abbiamo perduto.
      Al rimpianto del Senato il Governo unisce l'espressione del suo omaggio riverente e si associa alla proposta di inviare vive condoglianze alle famiglie e alle città natali degli scomparsi. Tutte le forme di attività più nobili del pensiero e dell'azione sono rappresentate nell'elenco dei colleghi che oggi commemoriamo; dall'azione politica e amministrativa di [...], Saladini [...]

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 12 novembre 1923.

Note:Il cognome completo risulta essere "Saladini Pilastri".
[Curiosità:] promotore dello zuccherificio di Cesena.

Ringraziamenti:- Dott. Giordano Conti Sindaco del Comune di Cesena
- Dott.ssa Loretta Righetti, responsabile del servizio pubblica lettura Istituzione Biblioteca Malatestiana
- Dr. Daniele Vaienti responsabile del servizio Toponomastica - numerazione civica di Cesena
- Dr. Giancarlo Fellini funzionario incaricato dell'Ufficio archivio storico del Comune di Cesena


Attività 1973_Saladini_IndiciAP.pdf