SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


ROUX Luigi

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:12/24/1848
Luogo di nascita:TORINO
Data del decesso:06/11/1913
Luogo di decesso:TORINO
Padre:Lorenzo
Madre:MIGLIARA Luigia
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:BERCANOVICH Itala
Figli: Mario
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:Piazza S. Silvestro, 74
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Torino
Professione:Giornalista
Altre professioni:Editore
Cariche e titoli: Socio della Ditta "Luigi Roux e Carlo Favale" (1° maggio 1878-31 dicembre 1886), poi "Luigi Roux e Compagnia" (31 dicembre 1886), poi
"Casa editrice Roux e Frassati & C." e della "Libreria Roux & C." (31 dicembre 1894)
Proprietario e direttore de la "Gazzetta piemontese" (1880), poi comproprietario (1894), poi de "La Stampa: Gazzetta piemontese" (1° gennaio 1895)
Cofondatore de "La riforma sociale" (1894)
Fondatore e direttore de "La Tribuna" di Roma (1883-1910)
Vicepresidente dell'Associazione della stampa periodica
Presidente della Società tipografico editrice nazionale

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/17/1898
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Convalida:16/12/1898
Presidente Commissione verifica titoli:Antonino Di Prampero
Giuramento:19/12/1898

    .:: Onorificenze ::.

Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XV
Cuneo I
29-10-1882
Sinistra
XVI
Cuneo I
23-5-1886
Sinistra
XVII
Cuneo I
23-11-1890
Sinistra
XVIII
Borgo S. Dalmazzo
6-11-1892
Sinistra


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro della Commissione per l'esame dei disegni di legge di proroga (18 dicembre 1905)
Membro della Commissione per l'esame dei disegni di legge riguardanti l'Amministrazione della marina (9 luglio 1906)
Membro della Commissione di finanze (5 febbraio 1907-8 febbraio 1909)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      Onorevoli colleghi! [...]
      Morte repentina troncò i giorni del senatore Luigi Roux il 6 novembre in Torino, ove da Roma erasi recato al consiglio d'amministrazione della Società tipografica editrice nazionale, della quale era presidente, e lo colse nel suo seggio. In Torino era nato il 24 dicembre 1848 da padre, ch'era un istrutto ed illuminato tipografo e gli volle esser maestro nell'arte tipografica, nonostante che lo avviasse agli studi e gli facesse compire quello delle leggi e prender laurea nell'Università di Torino nel 1872. Laureato non perdé amore alla officina tipografica, in cui, sotto il padre, si era provato come operaio, ed amor prese all'arte editoriale. Entrato nella vita politica e giornalistica piemontese, assunse nel 1880, circondato da una schiera di valorosi scrittori, la direzione della Gazzetta Piemontese, che era il più diffuso giornale, non solo nel Piemonte, ma nell'alta Italia. Giovane lui, si misurò con il veterano del giornalismo piemontese, il Bottero. Fondata la Tribuna nelle ben note circostanze del 1883, diresse con somma attività l'uno e l'altro giornale. Dopo le vicende pur note della direzione della Tribuna, si ritirò dal giornalismo e ritornò alle prime cure dell'arte tipografica e dell'editoriale, volgendole a pro della coltura nazionale. Fu apprezzato qual pubblicista, brillante nella critica musicale, poderoso e tagliente nella polemica politica, chiamato maestro da una schiera di giornalisti, che gli era affezionata e devota. Benefico verso quelli, che ricorsero al suo cuore, fu caloroso fautore della "Cassa pia dell'associazione della stampa".
      Non minore fu la sua azione nella vita pubblica e parlamentare, cui fu introdotto ben presto dalla polemica giornalistica. Del collegio di Cuneo fu il deputato dalla XV alla XVIII legislatura; per il decennio dall'ottobre 1882 al novembre 1902. Di fede liberale democratica, partecipò sempre alla politica combattente ed al movimento de' partiti, da giornalista e da parlamentario. La sua parola portò alla Camera; lavorò in giunte e commissioni. Nominato senatore il 17 novembre 1898, contribuì anche ai lavori nostri.
      La città di Torino, del cui incremento e progresso Luigi Roux, anche lontano, fu con affetto sollecito, ha reso onore al suo feretro. Dissero l'elogio i rappresentanti del Comune nell'ultimo vale all'estinto; resero omaggio alla sua memoria quelli della stampa, esprimendo il lutto del giornalismo italiano, specialmente del torinese, che fece con il Roux i primi faticosi passi. Era una folla di cittadini, amici di lui, colleghi del Parlamento, compagni di vita politica, anche avversari ma estimatori, operai di tipografia, che con i giornalisti seguiva in lagrime il trasporto all'ultima dimora, ove il suo addio gli manda il Senato.
      (Benissimo). [...]
      FINALI. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      FINALI. Onorevoli colleghi, purtroppo fra le molte commemorazioni che oggi hanno afflitto l'animo nostro, una è passata quasi inosservata, quella di Luigi Roux. Permettete che io ne dica ora poche parole.
      Luigi Roux fu un uomo molto operoso, che merita di essere ascritto fra coloro che diressero il giornalismo e Io indirizzarono ad alti ed utili fini. Prego perciò l'onorevole nostro illustre Presidente di volere, a nome del Senato, mandare una parola di compianto anche alla famiglia di questo nostro caro collega scomparso. (Approvazioni).
      COLOSIMO, ministro delle poste e dei telegrafi. Mi associo in nome del Governo, alle nobili ed eloquenti parole pronunziate dal Presidente dell'Assemblea e dagli onorevoli senatori Molmenti, Rolandi-Ricci, Canevaro, Cadolini, Gatti-Casazza, Tittoni, Colonna e Santini, commemorando i senatori Tiepolo, Doria, Boncompagni, Cucchi e Roux. [...]
      PRESIDENTE. La Presidenza, certa di aver consenzienti tutti i senatori, si farà un dovere di dare esecuzione alle varie proposte, che sono state fatte per l'invio di condoglianze alle famiglie e alle città natali dei colleghi, che abbiamo oggi commemorato. (Approvazioni).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 1° dicembre 1913.

Note:Il nome completo risulta essere: "Carlo Luigi".
Ringraziamenti:Dott. Sergio Chiamparino Sindaco di Torino
Dott. Stefano Benedetto Vicedirezione generale Gabinetto del Sindaco e servizi culturali - Settore Archivi e protocollo del Comune di Torino


Attività 1953_Roux_IndiciAP.pdf