SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


NAPPI Giovanni Battista

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:11/25/1800
Luogo di nascita:MILANO
Data del decesso:17/12/1871
Luogo di decesso:MILANO
Padre:Giovanni Battista
Madre:SIRCHIA Giuseppa
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:GRIGGI Maddalena
Professione:Magistrato
Carriera:Consigliere del Tribunale di terza istanza di Milano (1848) (1860, fu istituito il 24 luglio 1859, competente in quelli che erano i compiti del Tribunale supremo di Vienna)
Consigliere della Corte di cassazione di Torino (8 luglio 1860)
Presidente del Tribunale di terza istanza di Milano (1861)
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Milano (1868-1871)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:03/13/1864
Categoria:09 I primi Presidenti dei Magistrati di appello
Relatore:Giuseppe Sappa
Convalida:20/05/1864
Giuramento:13/06/1864

    .:: Onorificenze ::.

Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Vincenzo Fardella di Torre Arsa, Presidente

      Onorandi Colleghi!
      Il Senatore Giovanni Battista Nappi, nell'età di anni 71, mancò ai suoi ed alla patria in Milano, il giorno 17 del cadente mese.
      Dato, fino dalla prima gioventù, allo studio delle severe giuridiche discipline, percorse tutta la gerarchia della Magistratura, agli alti posti elevandosi mercè esemplare condotta ed intemerata giustizia. Ne sia non dubbia testimonianza l'essere stato egli nominato Consigliere al Tribunale di terza Istanza dal patriottico Governo provvisorio lombardo nel 1848, esservi stato confermato dalla restaurata straniera dominazione, e poscia chiamato nel 1859 dal nostro egregio collega Vice-presidente Vigliani, allora, pel Governo del Re, Commissario in quelle Provincie, a far parte del suo Consiglio, con incarico di trattarvi gli affari giuridici. Fu poscia Consigliere nella Corte di Cassazione in Torino, e nel 1861 tornò a Milano promosso alla Presidenza di quel Tribunale di terza Istanza: nel 1864 poi ebbe l'onore di poter far parte di questo Alto Consesso. Abolito nel 1866 il Supremo Tribunale Lombardo, riputò compita la sua carriera, e ritornato alla vita privata, scese non ha guarì nella tomba confortato dall'amore della sua famiglia, e dal rispetto de' suoi concittadini, che insieme a noi ne serberanno onorata memoria.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, del 28 dicembre 1871.

Ringraziamenti:Dott.ssa Letizia Moratti Sindaco di Milano
Ing. Nicola Marra - Servizi al cittadino del Comune di Milano
Dott.ssa Barbara Cartocci - Camera dei deputati


Attività 1559_Nappi_IndiciAP.pdf1559_Nappi_IndiciAP.pdf