NO
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno di Sardegna » Scheda Senatore  


DE FORNARI Giuseppe

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:01/01/1785
Luogo di nascita:Genova
Data del decesso:16/02/1858
Luogo di decesso:Torino
Padre:Luca, patrizio genovese
Madre:Raineri Costanza
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariConte dal 7 giugno 1816
Coniuge:Maggioli Anna Maria
Figli: Carlo
Costantino
Gianluca
Agostino Ernesto
Alessandro
Fratelli:Gian Luca
Bernardo Carlo Maurizio
Gian Bernardo
Parenti:Lorenzo, nipote, figlio di Gian Bernardo
Professione:Funzionario amministrativo
Carriera:Intendente generale e direttore generale dell'Amministrazione del debito pubblico negli Stati di Terraferma (13 novembre 1824)

Consigliere di Stato (30 novembre 1847)
Consigliere di Stato onorario (27 febbraio 1852)
Cariche e titoli: Membro della Commissione superiore di liquidazione

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:04/03/1848
Categoria:15 I Consiglieri di Stato
dopo cinque anni di funzioni
Relatore:Giacomo Giovanetti
Convalida:10/05/1848
Giuramento:08/05/1848
Annotazioni:Giuramento prestato prima della convalida, in seduta reale d'inaugurazione di sessione parlamentare

    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro (7 gennaio 1832)
Cavaliere dell'Ordine di Leopoldo (Austria)


    .:: Senato del Regno ::.

Cariche:Segretario (25 maggio-30 dicembre 1848)
Commissioni:
Membro della Commissione di sorveglianza della Cassa dei depositi e prestiti (29 novembre 1850-27 febbraio 1852)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

      Signori, il Senato si associerà al vivo rincrescimento che provo nel dovere annunziare la morte del nostro onorando collega il conte De Fornari, avvenuta il 16 febbraio ultimo. Di animo liberale e sempre benevolo, egli aveva titoli di benemerenza, siccome quegli che era stato per molti anni integro, esperto, accuratissimo amministratore di uno dei rami più importanti della pubblica finanza, e ciò dopo di avere per l’opera sua largamente contribuito al buon esito delle trattative apertesi in Parigi nel 1818, per stabilire in modo definitivo il debito della Francia verso il nostro Stato: perlocché ebbe lode di abile e prudente negoziatore dal duca di Wellington, sotto i cui auspizi erano condotti questi stessi negoziati.[...].

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 4 marzo 1858.

Attività 0743_De_Fornari_IndiciAP.pdf