SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno di Sardegna » Scheda Senatore  


THAON DI REVEL Ottavio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/26/1803
Luogo di nascita:TORINO
Data del decesso:09/02/1868
Luogo di decesso:TORINO
Padre:Ignazio
Madre:SPITALIERI Sabina o Sabrina, dei conti di Cessole
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariMarchese
Conte di S. Andrea e di Revel
Signore di Castelnuovo
Conte di Pratolungo, titolo concesso al padre con regie patenti 25 ottobre 1814
Coniuge:CACCIA DI ROMENTINO, Maria Teresa
Coniuge:DORIA DI CIRIÈ, Gugliemina
CLERMONT DE VARS, Carolina
Figli: Alessandro
Sabina
Ignazio, senatore (vedi scheda)
Adele
Teresa
Adriano
Paolo, ammiraglio, senatore (vedi scheda)
Vittorio, console, che era padre di Laura, Irene, Paolo, senatore (vedi scheda), Ignazio
Fratelli:THAON DI REVEL GENOVA Giovanni, senatore (vedi scheda)
Luogo di residenza:Torino
Professione:Funzionario amministrativo
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera: Viceintendente generale dell'Azienda delle finanze (2 agosto 1831)
Cariche politico - amministrative:Sindaco di San Raffaele (Torino)
Vicepresidente del Consiglio provinciale di Torino
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Torino
Consigliere provinciale di Torino (1860-1867)
Cariche e titoli: Membro della Commissione superiore di liquidazione
Membro dell'Amministrazione del debito pubblico negli Stati di Terraferma
Membro del Consiglio generale dell'Amministrazione del debito pubblico
Membro del Consiglio ordinario dell'Amministrazione del debito pubblico
Regio commissario a Venezia (1866)
Direttore primario dell'Opera pia e ospedale "S. Luigi Gonzaga" di Torino
Membro del Consiglio generale della Società nazionale d'Assicurazioni sulla vita
Presidente della Commissione di vigilanza della Cassa dei depositi e prestiti
Vicepresidente della Cassa di risparmio di Torino
Ministro di Stato

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/20/1861
Categoria:03
04
05
I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
I Ministri di Stato
I Ministri segretari di Stato
Relatore:Giuseppe Arnulfo
Convalida:21/02/1861
Giuramento:18/02/1861
Annotazioni:Giuramento prestato prima della convalida, in seduta reale d'inaugurazione di sessione parlamentare

    .:: Onorificenze ::.

Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 1847
Gran Croce dell'ordine di S. Giuseppe (Granducato di Toscana)
Commendatore di S. Giovanni di Gerusalemme
Gran Croce dell'Aquila Rossa (Prussia)
Ufficiale dell'Ordine di S. Stanislao (Russia)
Cavaliere dell'Ordine Piano (Stato pontificio)

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
I
Arona
26 giugno 1848
Opta per Utelle il 6 luglio 1848
I
Utelle
26 giugno 1848
Ballottaggio il 27 giugno.
Cessazione dall'ufficio il 27 luglio 1848, richiamato il 15 agosto successivo
I
Utelle
30 settembre 1848
Ballottaggio il 1° ottobre 1848
III
Finalborgo
16 settembre 1849
Ballottaggio il 17 settembre. In seguito a estrazione, nella tornata del 28 settembre 1849 rimase deputato del VII collegio di Torino
III
Torino VII
16 settembre 1849
Ballottaggio il 17 settembre
IV
Torino VII
9 dicembre 1849
V
Torino VII
8 dicembre 1853
VI
Fossano
14 gennaio 1858


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Segretario della Commissione di finanze (18 novembre 1865-30 ottobre 1866), (22 marzo-19 agosto 1867), (15 dicembre 1867-31 agosto 1868), (24 novembre 1868-14 agosto 1869)
Membro della Commissione di vigilanza al debito pubblico nel 1860

    .:: Governo ::.

Regno di Sardegna ante 04 Marzo 1848:Primo ufficiale nella Segreteria di Stato per gli affari di finanze (9 maggio 1835)
Primo segretario di Stato per gli affari di Finanze (24 agosto 1844)
Regno di Sardegna post 04 Marzo 1848 - Regno d'Italia:Ministro delle finanze (16 marzo-27 luglio 1848), (19 agosto-15 dicembre 1848)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

    Signori Senatori,
    adempio il triste ufficio di annunziare al Senato la morte di un distintissimo nostro collega, il conte Ottavio Thaon di Revel, Ministro di Stato. Per colpo apopletico mancò ai vivi in Torino, sua patria, nella notte tra il 9 e il 10 di questo mese, nell’anno sessantaquattresimo di sua età. Fra le perdite che in questi ultimi tempi ebbe il Senato a patire così frequenti, è certo questa una delle più dolorose. Fu uomo di Stato, economista, amministratore. L’ingegno eletto che sortì da natura, e la scienza temperata dalla prudenza, consumò fino all’ultimo in servizio della cosa pubblica. Fu Ministro delle Finanze regnante il Magnanimo Carlo Alberto, che lo tenne in altissima stima. Ebbe non ultima parte nella concessione di quello Statuto, che, dopo aver dato la libertà politica al Regno subalpino, ha ora raccolto sotto di sé tutte le altri parti d’Italia; ed ebbe l’onore e la fortuna di porre in esso il suo nome con altri egregi, dei quali due soli oggi sopravvivono, carissimi nomi, ornamento e decoro di questo Senato. Fu nel Parlamento subalpino per molti anni Deputato, e in Torino Consigliere municipale, e Direttore della Cassa di Risparmio. Fu stimato e rispettato da ogni classe di persone, ed anche dagli avversari non tanto per la scienza, quanto per la onestà. Fu religioso senza ostentazione, e non pensò che la religione e la vera civiltà siano fra loro nemiche. Fu esempio di marito e di padre; affabile con dignità; anima nobile, capace di sdegno e non d’ira. Vivrà la di lui memoria onorata, finché non cessi di essere tenuto in onore l’ingegno congiunto colla virtù. (Benissimo, bravo).

    Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 15 febbraio 1868.
Note:Il predicato nobiliare completo risulta essere: "di Revel e S. Andrea".

Attività 2190_Thaon di Revel_Ottavio_IndiciAP.pdf