SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


NOVARO Filippo Giacomo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:05/01/1843
Luogo di nascita:DIANO SERRETA, fraz. di Diano Calderina (Porto Maurizio) - oggi DIANO SERRETA, fraz. di DIANO MARINA (Imperia)
Data del decesso:05/09/1934
Luogo di decesso:DIANO MARINA (Imperia)
Padre:Nicola
Madre:FIORI Maria Teresa Rosa
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:MARGARINI Teresa (prime nozze), D'HOREC Maria (seconde nozze)
Coniuge: BODINO Caterina (terze nozze)
Figli: Alessandro, figlio di MARGARINI Teresa
Rina, Nicola, Albertina in BERTELLINI (madre di Carlo) figlie di Caterina BUDINI
Parenti:NOVARO Alessandro, avo paterno
FIORE O FIORI Giuseppe, avo materno
Luogo di residenza:DIANO MARINA (Porto Maurizio) - oggi (Imperia)
Indirizzo:Corso Garibaldi, 6 (DIANO MARINA, Imperia)
Titoli di studio:Laurea in medicina e chirurgia
Professione:Docente universitario
Altre professioni:Medico
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Professore ordinario di Clinica chirurgica operatoria all'Università di Siena (3 dicembre 1885)
Preside della Facoltà di medicina e chirurgia dell'Università di Siena (9 settembre 1889-1890)
Professore ordinario di Clinica chirurgica e medicina operatoria all'Università di Bologna (13 novembre 1890)
Professore ordinario di Clinica chirurgica all'Università di Genova (24 novembre 1898-28 luglio 1918. Data del collocamento a riposo)
Professore emerito dell'Università di Genova (15 dicembre 1918)
Cariche e titoli: Direttore del Museo Riberi dell'Ospedale San Giovanni di Torino (1868-1869)
Direttore della Clinica chirurgica dell'Università di Siena (3 dicembre 1885)
Direttore della Clinica chirurgica dell'Università di Genova (24 novembre 1898)
Membro del Consiglio superiore della pubblica istruzione (8 giugno 1893-31 maggio 1897) (2 luglio 1903-30 giugno 1905)
Membro straordinario del Consiglio sanitario provinciale di Siena
Membro del Consiglio sanitario provinciale di Bologna
Membro del Consiglio sanitario provinciale di Genova
Socio ordinario residente dell'Accademia reale di medicina di Torino

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/03/1908
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Carlo Municchi
Convalida:25/06/1908
Giuramento:01/07/1908
Annotazioni:Gruppo Senato: Unione democratica sociale, poi Unione democratica

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 29 maggio 1889
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 1893
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 1918
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 2 giugno 1889

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1866 terza guerra d'indipendenza
1915-1918 prima guerra mondiale
Mansioni:Ispettore degli Ospedali militari del corpo d'armata di Genova


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazioni
                                      Luigi Federzoni, Presidente

                                      Dalla cattedra tenuta con vanto di ingegno e di dottrina, erano venuti alla politica [...] Filippo Giacomo Novaro [...], maestri della chirurgia[...]

                                      Il Novaro, operatore di insuperabile abilità e sicurezza, instauratore di moderni indirizzi nella tecnica chirurgica, aveva diretto successivamente le cliniche di Siena, di Bologna e di Genova, creando tre generazioni di allievi che ne continuano la tradizione luminosa. Fin dal 1875, essendo soltanto aiuto alla clinica di Torino, aveva osato introdurvi, fra la meraviglia e la diffidenza dei più, l'antisepsi, e vi aveva conquistato notorietà e autorità con gli originali metodi operativi, appresi poi e adottati dagli altri, perfezionati da lui stesso nel seguito delle sue indagini e delle sue esperienze, che si prolungarono sino al giorno in cui egli, tuttora nel pieno vigore delle sue forze intellettuali, dovette lasciare l'insegnamento perché colpito dai limiti di età. Né le virtù di cittadino furono, in Filippo Giacomo Novaro, meno apprezzabili dei meriti scientifici. Quando la sua Diano Marina fu sconvolta e distrutta dal terremoto, le opere di salvataggio furono guidate indefessamente dal figlio glorioso della piccola terra ligure. Egli era un fascista schietto, incrollabile nella propria certezza, e ha voluto essere rivestito, per il viaggio estremo, della camicia nera.[...]
                                      MUSSOLINI, Capo del Governo, Primo Ministro. Domando di parlare.
                                      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
                                      MUSSOLINI, Capo del Governo, Primo Ministro. Il Governo si associa alle parole commosse pronunciate dal Presidente di questa Assemblea".

                                      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 3 dicembre 1934.

Note:In occasione della nomina a senatore a vita gli allievi istituirono la Fondazione Giacomo Filippo Novaro.
Il cognome della madre risulta anche nella variante: "Fiore".

Ringraziamenti:- Sindaco di Diano Marina (Imperia) dott. Angelo Basso
- Il funzionario responsabile dott.ssa Cristina Cellone
- Communitas Diani
-prof. Francesco Biga
- G. Novaro, discendente


Attività 1592_Novaro_IndiciAP.pdf1592_Novaro_IndiciAP.pdf