NO
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


MURATORI Matteo

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:09/17/1810
Luogo di nascita:PALERMO
Data del decesso:12/09/1893
Luogo di decesso:PALERMO
Padre:Giovanni
Madre:SCALICI Rosalia
Coniuge:CUZZANITI Teresa
Figli: Angelo, senatore (vedi scheda)
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Palermo
Professione:Magistrato
Carriera:Giudice della gran Corte civile di Catania (2 settembre 1860)
Giudice della gran Corte civile di Palermo (16 ottobre 1860)
Consigliere della Corte d'appello di Palermo (21 aprile 1862)
Consigliere della Corte d'appello di Catania (26 ottobre 1862)
Consigliere della Corte d'appello di Messina (24 novembre 1864)
Consigliere della Corte d'appello di Palermo (31 ottobre 1866)
Presidente di sezione della Corte d'appello di Palermo (6 novembre 1872)
Consigliere della Corte di cassazione di Palermo (16 aprile 1874)
Primo presidente della Corte d'appello di Messina (16 novembre 1876)
Avvocato generale presso la Corte di cassazione di Palermo (28 dicembre 1876)
Procuratore generale presso la Corte di cassazione di Palermo (17 marzo 1881)
Cariche e titoli: Consigliere provinciale di Palermo

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/26/1889
Categoria:10 L'Avvocato generale presso il Magistrato di cassazione ed il Procuratore Generale dopo cinque anni di funzioni
Relatore:Tommaso Celesia
Convalida:31/01/1889
Giuramento:06/06/1889

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 19 gennaio 1870
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 1° febbraio 1874
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1885
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 10 maggio 1877
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 15 gennaio 1882
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 15 gennaio 1891


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti parlamentari - Commemorazioni
      Domenico Farini, Presidente

      Signori senatori!
      Pietosa consuetudine vuole che noi mestamente volgiamo il primo pensiero ai nostri trapassati.
      Dico adunque che dappoi il nove di agosto morirono i senatori Di Baucina, Visone, Cusa, Plezza, Muratori, Brunet, Scacchi, Martinelli, Di Calabiana, Guala, Minich.
      [...]
      Il senatore Matteo Muratori fu valente giurista ed egregio magistrato.
      Laureato in legge nell'ateneo della nativa Palermo, chiaro avvocato di quel fôro, entrò nella carriera giudiziaria nel settembre del 1860, attratto dal desiderio di servire la patria liberata.
      Promosso presto a consigliere di Corte d'appello, indi a sostituto procuratore generale, era nel 1876 primo presidente della Corte d'appello di Messina, e sul cadere dell'anno, avvocato generale presso la Corte di cassazione di Palermo.
      Quivi dal 1881 procuratore generale, il rapido suo salire ne rimunerò i segnalati servigi. I quali ebbero suggello dalla sua nomina a membro di quest'Assemblea, avvenuta il 26 gennaio 1889.
      Dal canto loro i concittadini suoi chiamandolo a pubblici incarichi, e particolarmente eleggendolo a loro rappresentante nel Consiglio della provincia, sanzionavano con questi attestati della loro, la stima in che il Governo teneva il Muratori. Il quale veniva a morte il 12 settembre fra il compianto della città stessa che gli aveva dato i natali il 17 dello stesso mese 84 anni prima. A codesto compianto il Senato partecipò e partecipa con animo afflitto. (Bene).
      [...]
      PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare il senatore Sprovieri Francesco.
      SPROVIERI F. [...]
      Completando la mia proposta, propongo che a tutte le famiglie dei colleghi defunti ed a quella del ministro Genala si inviino le condoglianze del Senato.
      GIOLITTI, presidente del Consiglio. Domando la parola.
      PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare.
      GIOLITTI, presidente del Consiglio. Il ricordo, fatto dall’illustre Presidente del Senato, dei meriti patriottici, della sapienza e dei servigi resi allo Stato nella scienze e nell’amministrazione dai senatori recentemente defunti, dimostra quanta somma e quanto valore di patriottismo e di scienza sia andata perduta per lo Stato.
      [...]
      PRESIDENTE. Se nessun altro chiede i parlare, pongo ai voti la proposta fatta dal senatore Sprovieri Francesco nella quale è compresa anche quella del senatore Bartoli, che cioè il Senato voglia esprimere le sue condoglianze alle famiglie dei senatori defunti, dei quali ho tessuto l’elogio.
      Chi approva questa proposta voglia alzarsi.
      (Approvato).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 23 novembre 1893.

Note:Secondo altra fonte risulta nato il 17 settembre 1809.
Ringraziamenti:Dott. Giuseppe Castronovo - Ufficiale di stato civile del Comune di Palermo

Attività 1553_Muratori_Matteo_IndiciAP.pdf