NO
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


CAVAGNARI Alessandro

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:08/26/1801
Luogo di nascita:PIACENZA
Data del decesso:04/01/1892
Luogo di decesso:GENOVA
Padre:Pietro
Madre:MAUMARY Luisa
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:DUFEY
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Professione:Magistrato
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Procuratore della Corte d’appello di Parma (1855)
Sostituto procuratore generale della Corte d’appello di Parma e Modena (1860)
Presidente di sezione della Corte d'appello di Perugia (1864)
Presidente di sezione della Corte d'appello di Genova (s.d.-1874)
Cariche amministrative:Assessore comunale di Genova
Cariche e titoli: Delegato alla Direzione della sicurezza pubblica e polizia (Ducato di Parma e Piacenza) (settembre 1848-febbraio 1849) (marzo 1849)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/16/1876
Categoria:11 I Presidenti di classe dei Magistrati di appello
dopo tre anni di funzioni
Relatore:Luigi Agostino Casati
Convalida:01/12/1876
Giuramento:15/12/1876

    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 5 giugno 1869
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia


    .:: Governo ::.

    Altri Stati:
Membro della Commissione di governo (Ducato di Parma e Piacenza) (16 marzo 1849)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Domenico Farini, Presidente

      Nello stesso giorno cessava di vivere a Genova, in età di anni novantuno compiuti, il senatore Alessandro Cavagnari. Nato a Piacenza, laureato nella legge, il senatore Cavagnari percorse la carriera giudiziaria. Dagli umili uffici di podestà e di pretore, ottenuti nello Stato parmense, salì ad uno ad uno tutti i gradi sino a quello, conseguito dopo trentatrè anni nel Regno d'Italia, di presidente di sezione della Corte d'appello di Perugia.
      Per nove anni nel frattempo, intermesso il giudicare, aveva appartenuto al pubblico ministero.
      Molta dottrina nella scienza delle leggi, integrità somma, superate soltanto dalla bontà dell'animo e dalla modestia, ne segnalarono la lunga magistratura. Al cessare della quale nel novembre 1874, a cagion d'onore, otteneva il titolo di primo presidente di Corte d'appello ed indi a due anni era ascritto a quest’Assemblea, che ora lamenta la morte dello specchiato magistrato, dell'uomo integerrimo, la cui lunghissima esistenza, piena d'ogni merito, fu degna di ogni onore (Bene).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 21 gennaio 1892.

Ringraziamenti:- Ufficiale dello Stato civile del Comune di Genova

Attività 0508_Cavagnari_IndiciAP.pdf