SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


FUSCO Salvatore

  
  


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:03/01/1841
Luogo di nascita:NAPOLI
Data del decesso:21/08/1906
Luogo di decesso:NAPOLI
Padre:Gennaro
Madre:RICCIO Lucia Rosaria
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:DE FRANCESCO Clorinda
Figli: Ugo, avvocato
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Professione:Avvocato
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Napoli (12 gennaio 1892-20 gennaio 1893)
Presidente del Consiglio provinciale di Napoli (1887)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Napoli (luglio 1867)
Consigliere e assessore provinciale di Napoli
Cariche e titoli: Membro del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli
Sovrintendente dell'Albergo dei poveri di Napoli
Delegato del Consiglio generale del Banco di Napoli (31 marzo 1883) (21 aprile 1885) (29 aprile 1888)
Segretario del Consiglio generale del Banco di Napoli (31 marzo 1883)
Presidente della Congregazione di carità di Napoli
Socio del Circolo giuridico di Napoli
Collaboratore del giornale "Roma"

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/07/1886
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Francesco Ghiglieri
Convalida:14/06/1886
Giuramento:14/06/1886

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 28 agosto 1884
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XII
Napoli XII
8-11-1874*
Sinistra
Ballottaggio il 15 novembre 1874
XIII
Napoli XII
5-11-1876
Sinistra
XIV
Napoli XII
16-5-1880**
Sinistra
Ballottaggio il 23 maggio 1880
XV
Napoli III
29-10-1882
Sinistra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Tancredi Canonico, Presidente

      Signori senatori! [...]
      Assai meno attempato dei due precedenti, morì il senatore Salvatore Fusco il 21 agosto a Napoli, dove era nato il 1° marzo 1841.
      Ma, come volle modestissimi i funerali, così pregò che non si facesse di lui veruna commemorazione.
      Ossequente alla volontà del carissimo collega - la cui eloquente parola udimmo tante volte in quest’Aula - la sua modestia non può impedirmi di mandargli a nome di noi tutti un mesto e cordiale saluto, come non ci può impedire di serbare di lui un affettuoso ricordo. (Bene). [...]
      TITTONI, ministro degli affari esteri. Domando la parola.
      PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare.
      TITTONI, ministro degli affari esteri. Rinnovando all'illustre Presidente l'espressione di dolorosa simpatia per l'immensa sventura che l'ha colpito, io mi associo a nome del Governo alle nobili parole che egli ha pronunciato per commemorare i senatori Chinaglia, Serafini, Longo, Arrigossi, Fusco, Cantoni, Frisari e Di San Giuseppe. [...]
      PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare il senatore Vischi.
      VISCHI. Anche oggi possiamo dire che il lutto del Senato è lutto della patria. Gli uomini eminenti, che commemoriamo, ebbero tanta parte nel risorgimento italiano o tante altre benemerenze da poter dire che la loro dipartita fu sentita e sarà sempre deplorata, come da noi, da tutta l’Italia nostra. [...]
      Come non deplorare la scomparsa di quel luminare del foro napoletano che fu Salvatore Fusco?
      [...]
      Ed è per lui [Frisari], come per tutti gli altri, che proporrei fosse inviata alle famiglie derelitte ed ai paesi che ebbero l’alto onore di dar loro i natali, l’espressione di condoglianza da parte del Senato. (Bene).
      PRESIDENTE. La Presidenza ha già così provveduto prevenendo il desiderio dell’onorevole Vischi.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 27 novembre 1906.

Ringraziamenti:Avv. Rosa Russo Iervolino Sindaco di Napoli
Sig. Giuseppe Mele del Comune di Napoli
-Fondazione dell'Istituto Banco di Napoli


Attività 1037_Fusco_IndiciAP.pdf1037_Fusco_IndiciAP.pdf