SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


RACIOPPI Giacomo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:05/21/1827
Luogo di nascita:MOLITERNO (Potenza)
Data del decesso:21/03/1908
Luogo di decesso:ROMA
Padre:Francesco
Madre:LAPADULA Anna Teresa
Coniuge:GILIBERTI Vincenza
Figli: Francesco, giurista
Antonio, funzionario presso il Ministero dei lavori pubblici
Evelina, che sposò Vittorio ASCOLI GENOVESE
Parenti:Antonio, abate, zio
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:Via Veneto, 51
Professione:Funzionario amministrativo
Altre professioni:Magistrato
Carriera:Direttore generale dell'Economato e statistica presso il Ministero dell'agricoltura, industria e commercio (reggente, 26 agosto 1871) (titolare, 11 agosto 1872)
Consigliere di Stato (17 maggio 1896)
Presidente di sezione onorario del Consiglio di Stato (28 settembre 1905)
Cariche e titoli: Segretario generale d'intendenza di Potenza (13 ottobre 1860-1862)
Consigliere governativo del Banco di Napoli (2 ottobre 1890-4 gennaio 1894) (7 gennaio 1894-17 maggio 1896)
Membro della Giunta centrale di statistica del Ministero
Socio corrispondente dell'Accademia pontaniana di Napoli (23 giugno 1878)
Socio residente dell'Accademia pontaniana di Napoli (17 gennaio 1892)
Socio emerito dell'Accademia pontaniana di Napoli (17 gennaio 1892-17 giugno 1900)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:03/04/1905
Categoria:15 I Consiglieri di Stato
dopo cinque anni di funzioni
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:23/03/1905
Giuramento:04/04/1905

    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 20 gennaio 1872
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 6 gennaio 1884
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 8 giugno 1874
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro giugno 1879
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 7 dicembre 1905

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
VIII
Chiaromonte
27-1-1861*
Non risulta
Annullamento dell'elezione il 28 febbraio 1861. Eletto anche nel collegio di Tricarico con annullamento dell'elezione


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Provvedimenti per l'Istituto di S. Spirito in Sassia e Ospedali riuniti di Roma" (18 marzo 1907)
Commissario di vigilanza al Fondo per l'emigrazione (29 aprile 1907-21 marzo 1908)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Pietro Blaserna, Vicepresidente

      Signori senatori! Quando nella precedente tornata formulammo il voto che il senatore Racioppi potesse superare il fiero assalto, che una malattia improvvisa e crudele gli aveva procurato, il compianto nostro collega aveva già cessato di vivere. È dunque scomparso il benemerito patriotta, che per quattro anni ebbe a subire il carcere dei Borboni, il solerte cittadino, che in quarant'anni percorse tutti i gradi dell'amministrazione fino a quello di consigliere di Stato, il coscienzioso senatore, che poche settimane addietro abbiamo veduto al suo banco esatto e attento per prender parte al sereno giudizio dell'Alta Corte di giustizia.
      Sarebbe stato mio vivo desiderio di commemorare degnamente questa bella e nobile figura, che univa al caldo amor di patria un affetto profondo agli studi e alle lettere. Ma dovetti inchinarmi davanti al preciso suo desiderio di non essere commemorato. Così non mi rimase altro che di seguire questa mane il suo feretro, ed ora gli mando, a nome del Senato, un estremo saluto. (Approvazioni).
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’interno. Domando la parola.
      PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare.
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’interno. Il Governo non può fare a meno di rispettare anch’esso le ultime volontà dell’illustre defunto ed astenersi quindi dal ricordare i suoi meriti patriottici e civili. Io quindi mi limito ad esprimere il sincero rimpianto per questa grave perdita che ha fatto il Senato e il nostro paese. (Approvazioni).
      SERENA. Chiedo di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      SERENA. Stretto da oltre 40 anni dai vincoli della più sincera e devota amicizia a Giacomo Racioppi, sarò il primo a rispettarne la volontà. Non farò quindi la sua commemorazione, ma, associandomi alle nobili parole del nostro illustre Presidente e del presidente del Consiglio, rileverò soltanto che il venerando collega, di cui tutti oggi rimpiangiamo la perdita, nella sua lunga e laboriosa esistenza diede sempre prova di singolare modestia, pur avendo, più che altri, lottato e sofferto per la unità della patria; pur avendo reso al paese importantissimi servizi, e dimostrato negli scritti storici, economici e statistici, che gli sopravvivranno, straordinaria erudizione, seria e profonda dottrina. Onore alla sua memoria! (Approvazioni).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 23 marzo 1908.

Ringraziamenti:- Avv. Mario Egidio Schinaia Presidente del Consiglio di Stato
-Sindaco del Comune di Moliterno (Potenza)
-Bibliotecario della Bibliomediateca comunale "Giacomo Racioppi" Rocco Rubino


Attività 1853_Racioppi_IndiciAP.pdf