SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


FERRERO DI CAMBIANO Cesare

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:01/11/1852
Luogo di nascita:TORINO
Data del decesso:31/01/1931
Luogo di decesso:ROMA
Padre:FERRERO DI CAVALLERLEONE Luigi Carlo
Madre:GALLINA Maddalena
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioNo
Titoli nobiliariMarchese, titolo di marchese concesso con regio decreto del 13 luglio 1879, predicato di Cambiano concesso con regio decreto del 6 gennaio 1884 e regie patenti del 17 febbraio 1884
Aggiunta del predicato di Cavallerleone al cognome con regio decreto dell'8 giugno 1897 e regie patenti del 19 dicembre 1897
Coniuge:Margherita
Fratelli:Luigi, padre di Maria Maddalena e di Cesare
Parenti:FERRERO DI CAVALLERLEONE Giangiacomo, avo paterno
Luogo di residenza:TORINO
Altra residenza:ROMA
Indirizzo:Via Boncompagni, 6
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza (1)
Laurea in lettere e filosofia (2)
Presso:Università di Torino (1)
Professione:Avvocato
Altre professioni:Amministratore d'azienda
Incerto
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Moncalieri (1885-1890)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Moncalieri (1881)
Consigliere provinciale di Torino (1893-1920)
Cariche e titoli: Membro del Consiglio d'amministrazione della Cassa di risparmio di Torino (1884-1930)
Vicepresidente del Consiglio d'amministrazione della Cassa di risparmio di Torino (1895-1906)
Presidente della Cassa di risparmio di Torino (1906-1919)
Membro del Consiglio d'amministrazione della Cassa nazionale per gli infortuni degli operai sul lavoro (1885)
Vicepresidente della Cassa nazionale di previdenza per l'inabilità e la vecchiaia degli operai
Consigliere della Croce rossa italiana [1885-1895]
Amministratore delle opere pie di San Paolo [1885-1895]
Vicepresidente della Società per la protezione e l'assistenza dell'infanzia "Pro Pueritia" [1885-1895]
Presidente della Cassa nazionale per le assicurazioni sociali [1885-1895]
Presidente dell'Istituto nazionale di credito per la cooperazione, poi Banca nazionale del lavoro (1913-18 novembre 1921)
Membro del Consiglio d'amministrazione dell'Istituto nazionale di credito per la cooperazione, poi Banca nazionale del lavoro (18 novembre 1921-1927)
Membro del Consiglio d'amministrazione de "Il Giornale d'Italia" (1901-1923)
Presidente dell'Associazione delle Casse di risparmio italiane (1912-1931)
Presidente dell'Istituto di credito tra le Casse di risparmio (ottobre 1921)
Ministro di Stato (24 gennaio 1924)
Presidente del Comitato di Torino dell'Istituto per la storia del Risorgimento (1907)
Membro del Comitato nazionale per la storia del Risorgimento
Socio della Società geografica italiana

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:12/30/1914
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Secondo Frola
Convalida:15/03/1915
Giuramento:15/03/1915

    .:: Onorificenze ::.

Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 13 novembre 1898
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 23 novembre 1911
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 1899

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XIX
Torino V
26-5-1895
Destra
XX
Torino V
21-3-1897
Destra
XXI
Torino V
3-6-1900
Destra
XXII
Torino V
6-11-1904
Destra
XXIII
Torino V
7-3-1909
Destra


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro della Commissione per l'esame dei disegni di legge "Protezione ed assistenza degli orfani della guerra" e "Protezione ed assistenza degli invalidi della guerra" (20 dicembre 1916)
Membro della Commissione di finanze (15 giugno 1921-10 dicembre 1923) (30 maggio 1924-21 gennaio 1929)
Membro del Consiglio di amministrazione dell’Opera nazionale per la protezione ed assistenza degli invalidi di guerra (25 giugno 1917-dicembre 1929)

    .:: Governo ::.

    Governo:
Sottosegretario di Stato al Ministero delle finanze (17 maggio 1899-24 giugno 1900)
Sottosegretario di Stato al Ministero dei lavori pubblici (11 febbraio -27 maggio 1906)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Luigi Federzoni, Presidente

      Prima di riprendere le nostre discussioni, rivolgiamo il pensiero ai compianti colleghi, che [...] ci hanno lasciato durante l'interruzione dei lavori dell'Assemblea. [...]
      Copioso retaggio di amore e di riconoscenza serberà lungamente la memoria del marchese Cesare Ferrero di Cambiano, anch'egli piemontese, il quale dedicò disinteressatamente e appassionatamente tutta la vita allo studio, al lavoro, all'apostolato della solidarietà sociale e del progresso politico e produttivo del paese. Versato nelle discipline amministrative ed economiche, approfondì con particolare predilezione i problemi del risparmio, della mutualità e della cooperazione esercitando un'attività fortemente costruttiva nel campo dell'assistenza e della previdenza, ove anche per merito di Cesare Ferrero di Cambiano l'Italia è riuscita ad acquistare un primato. Deputato per cinque legislature, sottosegretario di Stato alle finanze e ai lavori pubblici, senatore dal 1914, ministro di Stato dal 1924, presidente di cospicui enti parastatali, adempì ogni ufficio pubblico assegnatogli con zelo laborioso e sagace. All'ammirazione per l'opera benefica da lui compiuta si unisce il ricordo affettuoso della bontà, della signorile cordialità, della mite temperanza che gli procacciarono tante simpatie anche fra gli avversari ma che non gli impedirono di essere durante gli anni della guerra, nella sua Torino insidiata dalla più scellerata propaganda antipatriottica, sostenitore fattivo e fidentissimo dello spirito della guerra, come doveva poi schierarsi prontamente fra i fedeli del Regime Fascista e dargli tutta la sua apprezzata collaborazione.
      MUSSOLINI, capo del Governo. Chiedo di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      MUSSOLINI, capo del Governo. Il Governo si associa alle nobili parole di rimpianto pronunziate dal Presidente della vostra Assemblea.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 17 marzo 1931.

Note:Il nome completo: "Pietro Luigi Cesare Giuseppe Ernesto".
Il cognome originario del senatore era "Ferrero di Cavallerleone", mutato in "Ferrero di Cambiano" con regi decreti del 13 luglio 1879 e 6 gennaio 1884. Fu adottato da Adele Ripa, vedova del marchese Brunone Turinetti di Cambiano.

Ringraziamenti:Dott.ssa Margherita Martelli - Società geografica italiana

Attività 0984_Ferrero_di_Cambiano_IndiciAP.pdf0984_Ferrero_di_Cambiano_IndiciAP.pdf