SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


PELLEGRINI Clemente

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:09/03/1841
Luogo di nascita:DOLO (Venezia)
Data del decesso:13/01/1913
Luogo di decesso:VENEZIA
Padre:Giovan Battista
Madre:ROSA Domenica
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:PERISSINOTTI Lucia
Figli: Giuseppe, diplomatico, che sposò Marie Herminia BASOHARD, ed era padre di Giorgio e Nicola
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Padova
Professione:Avvocato
Cariche politico - amministrative:Presidente del Consiglio provinciale di Venezia (1889-1895)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Venezia
Consigliere provinciale di Venezia

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/25/1896
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Salvatore Majorana Calatabiano
Convalida:01/12/1896
Giuramento:03/12/1896

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1866 terza guerra di indipendenza

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XIV
Portogruaro
11-7-1880
Sinistra
Elezione in corso di legislatura
XV
Dolo (Venezia II)
29-10-1882
Sinistra
XVII
Dolo (Venezia II)
8-11-1891
Sinistra
Elezione in corso di legislatura
XVIII
Portogruaro
6-11-1892
Sinistra


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro supplente della Commissione d'istruzione dell'Alta Corte di giustizia (26 gennaio 1901-6 febbraio 1902), (9 dicembre 1904-13 gennaio 1913)
Membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Proposta di un nuovo articolo 103 del Regolamento del Senato in sostituzione dell'articolo in vigore" (13 aprile 1905)
Membro della Commissione per il regolamento interno (13 marzo 1907-13 gennaio 1913)
Membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Provvedimenti a sollievo dei danneggiati dal terremoto del 28 dicembre 1908" (11 gennaio 1909)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      Onorevoli colleghi! La morte dal dicembre ad oggi ci ha rapito i senatori Pellegrini [...]
      Clemente Pellegrini mancò in Venezia il 13 gennaio lasciando preghiera che di lui non si facesse commemorazione; ond'io, rispettando il suo volere, me n'astengo; non tralasciando però di dare al compianto collega l'estremo addio, e tributare omaggio alla sua memoria. [...]
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’Interno. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’Interno. (Segni di vivissima attenzione). Purtroppo in così breve periodo di sospensione dei lavori, questa alta Assemblea ha avuto delle perdite altamente dolorose ad essa ed al paese. [...]
      Il senatore Pellegrini, del quale io fui per lunghi anni collega nell’altro ramo del Parlamento, fu uno dei cittadini più operosi della sua nativa Venezia. Era uomo di ferme convinzioni, di sentimenti profondamente liberali, irremovibile nei suoi principî. Egli, in tempi in cui le lotte politiche erano più vive ebbe una parte quasi direttiva nella città che rappresentava. Alla Camera ha lasciato ricordo di virtù politiche, sociali e private. In questa alta Assemblea egli prese parte meno attiva, perché già l’età più avanzata e le condizioni sue di salute non gli permisero di dedicarsi con eguale attività ai lavori del Senato. La morte dell’onorevole senatore Pellegrini è una perdita grande per la città di Venezia, al cui dolore mi associa a nome del Governo. (Approvazioni). [...]
      TECCHIO. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      TECCHIO. Propongo anch’io che il Senato voglia incaricare il suo Presidente di far pervenire alla famiglia di Clemente Pellegrini e alla sua città le condoglianze del Senato, il quale, pur rispettando la volontà dell’estinto di non volere avere in quest’Assemblea elogi, non può certo rinunciare ad associarsi al rimpianto, del quale si rese interprete l’illustre Presidente.
      (Bene).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 28 febbraio 1913.

Note:Il nome completo risulta essere "Clemente Giovan Battista Gaetano".
Ringraziamenti:-Sindaco del Comune di Dolo (Venezia) (invio atti civili)
-Funzionario incaricato, Ufficio servizi demografici, Nicola Mazzucco


Attività 1696_Pellegrini_IndiciAP.pdf