SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


COFFARI Girolamo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:08/29/1843
Luogo di nascita:CAMMARATA (Agrigento)
Data del decesso:05/03/1928
Luogo di decesso:PALERMO
Padre:Vincenzo
Madre:ALESSI Maria Antonietta (Antonia)
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariBarone
Signore di Gilferraro
Coniuge:DE ANGELIS Marianna
Figli: Alberto Pietro, marito di SCALIA Giuseppina, padre di Girolamo, Marianna, Francesco, Vincenzo, Eduardo, Antonietta, Federico, Giacomo;
Federico;
Maria Antonietta
Vincenzo
Federico Stanislao
Ubaldo Gualdino
Fratelli:Eduardo, padre di Iginio, senatore (vedi scheda)
Luogo di residenza:PALERMO
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Cammarata (1879-1882)
Cariche amministrative:Assessore comunale di Cammarata (1866) (1887)
Consigliere provinciale di Agrigento
Membro della Deputazione provinciale di Agrigento
Cariche e titoli: Membro della Commissione provinciale di assistenza e beneficenza pubblica di Agrigento

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/03/1911
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Antonio Cefaly
Convalida:12/06/1911
Giuramento:25/06/1911
Annotazioni:Gruppo Senato: Non ascritto a gruppi

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 9 luglio 1896
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XV
Sciacca
(Girgenti II)
29-10-1882
Destra
XVI
Sciacca
(Girgenti II)
23-5-1886
Destra
XVII
Sciacca
(Girgenti II)
23-11-1890
Destra
XVIII
Aragona
6-11-1892
Destra
XX
Aragona
21-3-1897
Destra
XXI
Aragona
3-6-1900
Destra
XXII
Aragona
6-11-1904
Destra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
                                      Tommaso Tittoni, Presidente

                                      Onorevoli colleghi. Il 5 marzo, in tarda età, cessava di vivere in Palermo un venerando collega, il barone Girolamo Coffari, che era nato in Cammarata il 29 agosto 1843.
                                      Gentiluomo di vecchio stampo, del suo largo censo si valse per promuovere nella sua regione notevoli e feconde iniziative, e per i non comuni pregi dell'ingegno elevato e dell'animo nobilissimo si creò larga popolarità e considerazione, onde della vita pubblica siciliana divenne ben presto uno degli uomini più altamente rappresentativi. Tenne con onore molti uffici amministrativi a Girgenti e a Palermo e per oltre 45 anni sedette autorevolmente in Parlamento. Fu deputato, fra i moderati, per sette legislature dalla XV alla XVIII e dalla XX alla XXII e in Senato venne il 3 giugno 1911, partecipe sempre dei lavori parlamentari con nobile senso di dignità. Spirito profondamente religioso, difese invero con fervore ogni più elevata idea di moralità e di giustizia e dall'amor patrio, che era in lui vivissimo, trasse sollecitudine per le questioni di pubblico bene e di progresso, cui può ben dirsi abbia volto tutta la sua vita.
                                      Nella sua delicata sensibilità fu profondamente attaccato agli affetti famigliari e, quando il suo cuore di padre fu provato dai più acerbi dolori, avendo visto scomparire tre diletti figliuoli di cui due tragicamente, il suo spirito superiore a stento poté sorreggerlo.
                                      Con Girolamo Coffari scompare una figura eletta e sulla tomba dell'amato collega noi pieghiamo il capo con doloroso rimpianto, inviando vivissime condoglianze alla famiglia.

                                      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 3 maggio 1928.

Ringraziamenti:-Sindaco del Comune di Cammarata (Agrigento)
-Direttore dell'Archivio storico del Comune di Cammarata Giovanna Mangiapane


Attività 0593_Coffari_Girolamo_IndiciAP.pdf