SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


CARACCIOLO DI SARNO Emilio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:12/23/1835
Luogo di nascita:NAPOLI
Data del decesso:15/12/1914
Luogo di decesso:NAPOLI
Padre:Vincenzo
Coniuge:RAVIZZA Linda
Figli: Beatrice
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Professione:Prefetto
Carriera:Prefetto di Campobasso (5 dicembre 1880)
Prefetto di Avellino (20 aprile 1882-22 aprile 1886)
Prefetto di Cremona (28 maggio 1887)
Prefetto di Bari (11 giugno 1891) (18 aprile 1901)
Prefetto di Catania (29 giugno 1892)
Prefetto di Venezia (12 marzo 1893)
Prefetto di Firenze (23 agosto 1898)
Prefetto di Napoli (10 dicembre 1903-1° ottobre 1907)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/25/1902
Categoria:17 Gli intendenti generali
dopo sette anni di esercizio
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:02/12/1902
Giuramento:18/12/1902

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 12 maggio 1869
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1888
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 11 giugno 1893
Grande Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 9 giugno 1904
Gran Cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 24 ottobre 1907
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia gennaio 1879
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 1881
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 1897


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      Onorevoli colleghi! È morto ieri in Napoli il senatore Caracciolo di Sarno, che vi era nato il 23 dicembre 1835 ed al Senato era stato nominato il 25 novembre 1902. Laureato in giurisprudenza, si appigliò agli impieghi dell'amministrazione dell'interno, e vi progredì con molta lode. Fu per molti anni prefetto di provincia, a Bari, a Catania, a Venezia, a Firenze e a Napoli, e prestò notevoli servizi al Governo nelle principali che resse, lasciando nelle città e paesi nome amato e riverito. Si godeva il riposo con i meritati onori; e di lui si avrà memoria, qual di un benemerito della pubblica amministrazione. (Approvazioni).
      DEL CARRETTO. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      DEL CARRETTO. Onorevoli colleghi. Permettete che anche io aggiunga brevi parole alla nobile commemorazione del senatore Caracciolo, fatta dal nostro illustre Presidente.
      Avendo avuto la fortuna di conoscere l’insigne collega, ora defunto, nella sua qualità di prefetto della Provincia di Napoli, quando io aveva l’onore di rendere l’amministrazione di Napoli, ebbi occasione di apprezzare il suo valore, la sua rettitudine, la sua profonda cultura, l’interesse grande ed il garbo che egli metteva nel disimpegno della sua difficile missione.
      Egli con l’opera sua, come prefetto, contribuì con la maggiore attività al progresso e allo sviluppo della città di Napoli e, ritiratosi a vita privata, non mancò mai di prendere parte ad ogni iniziativa patriottica e di pubblica beneficenza cittadina.
      Vada alla sua memoria un mesto saluto di rimpianto. (Approvazioni).
      CARCANO, ministro del tesoro. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      CARCANO, ministro del tesoro. Il Governo si associa di vero cuore al lutto del Senato e ai meritati elogi espressi con così nobili parole in onore alla memoria del senatore Caracciolo di Sarno, che eminenti servigi prestò allo Stato; e fu e rimane esempio di devozione al dovere e alla patria.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 16 dicembre 1914.

Ringraziamenti:-Sindaco di Avellino Giuseppe Galasso
-Direttore dell'Archivio storico del comune di Avellino Andrea Massaro


Attività 0448_Caracciolo_di_Sarno_IndiciAP.pdf