SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


OLIVERI Eugenio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:08/21/1842
Luogo di nascita:PALERMO
Data del decesso:15/06/1925
Luogo di decesso:PALERMO
Padre:Giovanni
Madre:DI MARCO Ninfa
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:GAUDIELLO Maria
Parenti:Giovanni Oliveri, nipote
Luogo di residenza:PALERMO
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Palermo (31 dicembre 1893-25 luglio 1895) (2 settembre-5 novembre 1896) (12 novembre 1898-30 gennaio 1900)
Cariche e titoli: Membro della Società siciliana per la storia patria

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/17/1898
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:13/02/1899
Giuramento:16/02/1899
Annotazioni:Gruppo Senato: Non ascritto a gruppi

    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 marzo 1895
Cavaliere dell'Ordine militare di Savoia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti parlamentari - Commemorazione
            Tommaso Tittoni, presidente
            Onorevoli colleghi,
            Prima di iniziare i nostri lavori rammentiamo i cari colleghi scomparsi durante le vacanze parlamentari.
            Il 15 giugno morì in Palermo il senatore Eugenio Oliveri, ch'era nato colà il 21 agosto 1842. La sua dipartita è grave lutto per la sua città natale e per la nobile isola, poiché egli spese, per il bene di quelle, la sua lunga vita operosa. Nell'agone politico e amministrativo di Palermo, ebbe in passato larga partecipazione ed influenza e fu anche sindaco della città, adempiendo ai doveri dell'alta carica con intelligente solerzia, con vigile senso di responsabilità.
            Del progresso economico e sociale della sua regione si occupò in ogni tempo con grande amore, e, nonostante la grave età, rivestiva anche ora meritamente importanti uffici, fra cui quello di Presidente della fiorente Cassa di risparmio: fu anche a lungo Presidente del Monte di pietà.
            Era uomo di alto intelletto, di carattere fermo e mite insieme, cittadino di sentimenti nobilissimi e fervidi d'italianità, vero gentiluomo nel tratto e nella vita. Fu nominato senatore il 17 novembre 1898 e partecipò con diligenza ai nostri lavori, fino a quando la tarda età e la lontananza non glielo impedirono: anche in Senato seppe cattivarsi le generali simpatie.
            Alla memoria del benemerito cittadino, dell'uomo integro ed eletto vada il nostro tributo di dolore, alla famiglia desolata l'espressione del nostro rammarico. (Bene). [...]
            FEDELE, ministro della pubblica istruzione. Chiedo di parlare.
            PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
            FEDELE, ministro della pubblica istruzione. Mi associo in nome del Governo alle commemorazioni dei senatori [...]. Mi consenta di dire una particolare parola per la perdita dei senatori Oliveri [...].

            Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 16 novembre 1925.

Ringraziamenti:- Dott.ssa Eliana Calandra, dirigente responsabile del Servizio archivi e spazi etnoantropologici del Comune di Palermo
- Direttore della Biblioteca comunale di Palermo Dott. Filippo Guttuso, Dott. P. La Mattina, Dott. Di Benedetto, dott. Vincenzo Ganci
- Dott.ssa Massa - Archivio storico comunale di Palermo


Attività 1606_Oliveri_IndiciAP.pdf1606_Oliveri_IndiciAP.pdf