SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


ORENGO Paolo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/21/1828
Luogo di nascita:VENTIMIGLIA (Porto Maurizio) - oggi (Imperia)
Data del decesso:07/05/1921
Luogo di decesso:VENTIMIGLIA (Porto Maurizio) - oggi (Imperia)
Padre:Pietro
Madre:PRETIS DI S. AMBROGIO Carolina
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariMarchese
Coniuge:SELLA Malvina
Figli: Orazio
Fratelli:Antonio, padre di Pietropaolo; Orazio; Giuseppe; Ottoboni, padre di Ottavia; Achille, padre di Eva
Parenti:Paolo Gerolamo, zio, fratello del padre
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:[Via Nazionale, 230]
Titoli di studio:Scuola militare
Scuole militari:Scuola di marina di Genova il 1° settembre 1842
Professione:Militare di carriera (Marina)
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Contrammiraglio (13 marzo 1879)
Viceammiraglio (19 marzo 1885-9 gennaio 1890. Collocato in posizione ausiliaria)
Cariche e titoli: Capo di Gabinetto al Ministero della marina (9 dicembre 1864-3 settembre 1865) (18 settembre 1865-27 maggio 1866)
Membro della Commissione amministrativa marittima delle Province venete (10 ottobre-31 dicembre 1866)
Direttore generale del personale e del servizio militare del Ministero della marina (20 febbraio 1872-4 giugno 1876)
Direttore generale dell'Arsenale di [La Spezia] (23 marzo 1879-11 aprile 1881)
Membro del Consiglio superiore di marina (3 aprile 1881-5 aprile 1882) (5 aprile 1883-1° aprile 1885)
Giudice del Tribunale supremo di guerra e marina (3 aprile 1881-9 aprile 1882) (5 aprile 1883-29 giugno 1884)
Membro del Consiglio dell'Ordine militare di Savoia (7 novembre 1893-18 giugno 1896)

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Senatore
Nomina:10/25/1896
Categoria:14 Gli ufficiali generali di terra e di mare. Tuttavia i maggiori generali e i Contrammiragli dovranno avere da cinque anni quel grado in attività
Relatore:Salvatore Majorana Calatabiano
Convalida:01/12/1896
Giuramento:14/01/1897
Annotazioni:Gruppo Senato: Non ascritto a gruppi

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine militare di Savoia 19 maggio 1861
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 3 gennaio 1864
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 marzo 1867
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 20 ottobre 1867
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1888
Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 7 maggio 1868
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 26 dicembre 1869
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 15 marzo 1883
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 27 gennaio 1890
Commendatore dell'Ordine di Francesco Giuseppe (Impero austro-ungarico) 31 dicembre 1867
Commendatore dell'Ordine di Danebrog (Danimarca) 14 febbraio 1875

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1848-1849 prima guerra d'indipendenza
1855-1856 spedizione in Crimea
1859 seconda guerra di indipendenza
1860-1861 campagna per l'indipendenza e l'unità d'Italia (Marina)
1866 terza guerra d'indipendenza
Arma:Marina
Decorazioni:Medaglia di Crimea (Gran Bretagna), due medaglie d'argento al valor militare, medaglia francese commemorativa della campagna d'Italia 1859, medaglia a ricordo delle guerre combattute per l'Indipendenza e l'Unità d'Italia, medaglia col motto "Unità d'Italia 1848-1870"


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti parlamentari - Commemorazione
        Fabrizio Colonna, Vicepresidente

        Onorevoli colleghi!
        Dolorosissime perdite hanno colpito il Senato durante questo periodo di chiusura dei lavori.
        [...]
        Il 7 maggio decorso il senatore marchese Paolo Orengo decedeva in Ventimiglia, dove era nato il 21 ottobre 1828 da nobile ed antica famiglia genovese.
        Entrò allievo nella Regia scuola di marina in Genova nel 1842 e, uscitone guardia marina nel 1847, percorse brillantemente i vari gradi nell'armata fino a quello supremo di vice ammiraglio.
        Con l'entusiasmo che gli veniva dal suo fervido amor patrio partecipò a tutte le campagne di guerra dal 1848 al 1866 e fu anche in Crimea nel 1855-56, segnalandosi per il suo non comune ardimento che gli meritò due medaglie d'argento al valor militare.
        Il Governo ebbe più volte a valersi della sua preziosa opera e dottrina marinaresca affidandogli delicate missioni che egli degnamente assolse.
        Fu per vari anni dal 1872 al 1876 direttore generale del personale al Ministero della marina e più tardi, giudice del Tribunale supremo di guerra e marina.
        Fu pure membro del Consiglio superiore di marina e dell'ordine militare di Savoia e dal 25 ottobre 1896 era nostro collega.
        Con Paolo Orengo scompare una nobile figura di italiano che tutta l'opera sua volse al bene del Paese.
        Inchiniamoci reverenti dinanzi alla memoria dell'illustre estinto cui mandiamo un commosso saluto. (Approvazioni).
        [...]
        CROCE, ministro dell’istruzione pubblica. Domando di parlare.
        PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
        CROCE, ministro della pubblica istruzione. Il Governo si unisce alla degna e completa commemorazione che la Presidenza del Senato ha fatto dei senatori morti in questo intervallo dei lavori parlamentari: perdite gravi hanno colpito il Senato e la vita nazionale in tutte le sue parti. Perché, come si è udito dalla parola dell’onorevole Presidente, [...]; l’onorevole Orengo fu una nobile figura di marinaio
        [...]
        SECHI, ministro della marina. Domando di parlare.
        PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
        SECHI, ministro della marina. La nobile figura dell’ammiraglio Paolo Orengo è stata così ben tratteggiata dall’onorevole Presidente che nulla io potrei aggiungere a quanto di lui così degnamente è stato detto. Egli ha speso la sua lunga vita tutta a vantaggio della Marina, dando sempre alta prova di sentimento del dovere e probità.
        I giovani e anche gli anziani si ispireranno certo al suo esempio. La Marina rinnova le espressioni di cordoglio che già ebbi cura di far pervenire alla famiglia dell’illustre estinto, e si inchina reverente alla sua memoria. (Approvazioni).

        Senato del Regno, Atti Parlamentari. Discussioni, 13 giugno 1921.

Note:Il nome completo risulta essere: "Paolo Gerolamo Michele".
Ringraziamenti:Capitano di vascello Francesco Carlo Rizzo di Grado e Premuda
Capitano di fregata Riccardo Cardea
Rita Micheli, Marco Cormani, Franco Salvatore


Attività 1609_Orengo_IndiciAP.pdf1609_Orengo_IndiciAP.pdf