SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


MAJELLI Giuseppe

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:12/19/1827
Luogo di nascita:SIRACUSA
Data del decesso:17/07/1914
Luogo di decesso:PALERMO
Padre:Concetto
Madre:D'AMANTI Antonina
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Figli: Giuseppe
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Catania
Professione:Magistrato
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Primo presidente della Corte di appello di Cagliari (27 ottobre 1889)
Primo presidente della Corte di appello di Bologna (2 ottobre 1890)
Primo presidente della Corte di appello di Palermo (1° ottobre 1892)
Primo presidente della Corte di Cassazione di Palermo (19 febbraio 1899-30 novembre 1902. Data del collocamento a riposo)
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Palermo (1872) (1897)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:11/17/1898
Categoria:09 I primi Presidenti dei Magistrati di appello
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:24/11/1898
Giuramento:09/12/1898

    .:: Onorificenze ::.

Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 gennaio 1891
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 2 luglio 1896
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 7 giugno 1897
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 30 novembre 1902
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d’Italia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
              Giuseppe Manfredi, Presidente

              Onorevoli colleghi! [...]
              Il senatore Majelli, morto in Palermo il 17 luglio, era nativo di Siracusa, ove alla luce era venuto il 19 dicembre 1827. Studiata giurisprudenza e presa laurea in Catania, esercitò con onore l'avvocatura in Palermo dal 1854 al 1860; nell'ottobre del quale anno fu dal prodittatore della Sicilia nominato giudice del Tribunale civile di quella città; onde ne fece acquista la magistratura italiana, nella quale risplendettero le sue virtù e la sua mente, e salì esimio sino al seggio di primo presidente della Suprema corte palermitana. Ottenuto il riposo nel novembre 1903, non cessò d'essere venerato il nome del magistrato dotto e retto, lume della verità, ministro inflessibile della giustizia. Giuseppe Majelli, ovunque giudicò, fu talmente nella reputazione del foro, nella fede e riverenza del pubblico, che i suoi tramutamenti parvero sventure alle sedi, che lo perdettero. Palermo, quando l'ebbe residente, nel 1872 e nel 1897, lo volle del Comune consigliere, si dolse, quando partì, di rimanere priva del suo senno; e lo volle, come disse il rappresentante della cospicua città innanzi al feretro dell'uomo onorando, scritto nel libro dei suoi figli, che hanno illustrato la patria. Nominato senatore il 9 novembre 1898, anche qui, benché la condizione di salute da ultimo lo impedisse, rimane di lui chiaro ricordo. (Bene). [...]
              PRESIDENTE. Mi farò un dovere di adempiere a tutti i desideri espressi dagli onorevoli senatori.

              Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 3 dicembre 1914.

Ringraziamenti:Avv. Giambattista Bufardeci Sindaco di Siracusa
Dott.ssa Loredana Caligioré Responsabile dell'Ufficio di gabinetto del Comune di Siracusa.


Attività 1320_Majelli_IndiciAP.pdf