SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


MANASSEI Paolano

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:05/20/1837
Luogo di nascita:TERNI
Data del decesso:06/10/1920
Luogo di decesso:TERNI
Padre:Giovanni
Madre:RUSPOLI Virginia, principessa
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariConte
Nobile di Todi
Signore di Collestatte e Torre Orsina
Patrizio di Terni
Coniuge:FERRERO D'ORMEA Minervina
Figli: Ottavia coniugata TRACAGNI, Maria, Valentina, Giovanni, Tancredi, Giovanni, Paolo, Barnaba, figli della prima moglie FERRERO D'ORMEA
Alessandro, figlio della seconda moglie Eleonora MOIR e padre di Giovanni
Parenti:Francesco
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Roma
Professione:Possidente
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Terni (1870)
Assessore comunale [alle finanze] di Terni (1870-1881)
Consigliere provinciale di Perugia
Membro della Deputazione provinciale di Perugia
Vicepresidente del Consiglio provinciale di Perugia
Cariche e titoli: Fondatore e presidente del Comizio agrario di Terni (1864)
Vicepresidente della Cassa di risparmio di Terni (1870-1895)
Presidente della Cassa di risparmio di Terni (1895)
Collaboratore de "La Rassegna nazionale" di Firenze (1882-1915)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:12/03/1905
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Fabrizio Colonna
Convalida:18/12/1905
Giuramento:21/12/1905

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 24 agosto 1872
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Tommaso Tittoni, Presidente

      Onorevoli senatori!
      Con profonda tristezza devo annunciare la perdita di amati colleghi durante l'interruzione dei nostri lavori.
      Il 6 dello scorso ottobre il conte Manassei Paolano chiuse gli occhi in Terni dove era nato il 20 maggio 1837 da ricca famiglia umbra. Ingegno di straordinario acume, intuì subito essere la prosperità agraria la pietra angolare della grandezza nazionale, e, compiuti con successo gli studi di giurisprudenza nell'Università di Roma, si dedicò con tutte le sue inesauribili energie giovanili alla difesa degli interessi agricoli e sopratutto a promuovere adeguati miglioramenti alle condizioni della classe agraria lavoratrice, onde impedirne il preoccupante esodo. Pregevolissime sono le sue numerose pubblicazioni e soprattutto nei suoi studi sul Risparmio ed agricoltura, sul Patto colonico, sul Credito ed economia agraria i più importanti problemi agricoli vengono da lui penetrati a pieno, ricevendo nuova luce.
      Entrato nella vita pubblica con la medesima passione che lo aveva sostenuto nei suoi studi, nel 1870 fu membro e poi vicepresidente del Consiglio provinciale dell'Umbria, ed al bene della sua regione e dell'Italia tutta sempre attese. Presidente della Cassa di risparmio di Terni, si dette cura assidua e zelante del rifiorire della prospera istituzione e fu pure membro della Commissione consultiva del Credito agrario.
      Nominato senatore il 3 dicembre 1905 prese parte attivissima ai nostri lavori intervenendo sopratutto là dove erano in giuoco gli interessi dell'agricoltura, portando nella discussione il validissimo contributo della sua rara competenza ed uno spirito di feconda iniziativa.
      La sua opera culminò nell'idea tanto qui difesa di una grande e sana organizzazione agraria, di una rappresentanza professionale a base elettiva in ogni circondario, nella quale proprietari e lavoratori fossero affratellati nel concetto della solidarietà degli interessi e nel sentimento della dignità comune e svolgessero un'azione eccitatrice ed educatrice di sana propaganda.
      Alle elette virtù di mente il conte Manassei accoppiava non minori doti di cuore, che gli procuravano fra noi la stima e la simpatia universale.
      Il Senato vede con profondo rammarico scendere nella tomba uomo sì benemerito, e s'inchina riverente dinanzi alla memoria di lui, cui manda un mesto saluto. (Bene).
      GIOLITTI, presidente del Consiglio, ministro dell’intero. Il breve periodo di interruzione dei lavori del Senato ha portato dei lutti gravi a questo alto consesso e alla patria. L’egregio Presidente ha ricordato i grandi servizi resi dagli uomini dei quali ora piangiamo la perdita, magistrati illustri, uomini che si occuparono delle grandi questioni di politica estera e di politica coloniale. [...] Sono perdite che noi ci auguriamo possano essere compensate dalla nuove generazioni che sorgono.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 2 dicembre 1920.

Note:Il nome completo risulta essere: "Paolano Luigi Giuseppe".
Ringraziamenti:- Sig. Paolo Raffaelli Sindaco del Comune di Terni
- Bruno Semproni Capo di Gabinetto del Comune di Terni
- dott.ssa Franca Nesta (Ufficio Archivio storico e di deposito del Comune di Terni)

Archivi:Presso l'Archivio di Stato di Terni è conservato l'Archivio privato di Terni
L'archivio della famiglia Manassei di Terni : un archivio considerato disperso e
attualmente diviso e conservato in più sedi / Gigliola Fioravanti
   In: Il futuro della memoria : atti del Convegno internazionale di studi sugli
archivi di famiglie e di persone, Capri, 9-13 settembre 1991. - Roma : Ministero per i
Beni Culturali e Ambientali. Ufficio centrale per i Beni archivistici, 1997. - 2 v. ;
24 cm, 2, P. 701-706


Attività 1339_Manassei_IndiciAP.pdf