SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia liberale » Scheda Senatore  


SPERONI Giuseppe

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:04/01/1825
Luogo di nascita:VARESE
Data del decesso:01/08/1914
Luogo di decesso:VARESE
Padre:Luigi
Madre:CATTANEO Anna Maria
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:GAVA[ZZI] Giulia
Parenti:Speroni Giuseppe, ingegnere, nipote (figlio del figlio)
Titoli di studio:Laurea in matematica
Presso:Università di Como
Professione:Ingegnere
Carriera giovanile / cariche minori:
Carriera:Capitano della Guardia nazionale di Varese (1859)
Maggiore della Guardia nazionale di Varese
Cariche politico - amministrative:Vicepresidente del Consiglio provinciale di Como
Presidente del Consiglio provinciale di Como
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Como per il mandamento di Varese
Membro della Deputazione provinciale di Como per il mandamento di Varese
Cariche e titoli: Commissario della Cassa di risparmio delle provincie lombarde (1881-1899)
Membro della Commissione centrale di beneficenza della Cassa di risparmio delle provincie lombarde (1881-1899)
Vicepresidente della Commissione centrale di beneficenza della Cassa di risparmio delle provincie lombarde (1900)
Presidente della Commissione centrale di beneficenza della Cassa di risparmio delle provincie lombarde (1901-1911)
Presidente del Comizio agrario di Varese

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/10/1892
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:29/11/1892
Giuramento:23/11/1892
Annotazioni:Giuramento prestato prima della convalida, in seduta reale d’inaugurazione di sessione parlamentare

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 8 febbraio 1903
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 9 novembre 1904
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1860-1861 campagna per l'Indipendenza e l'Unità d'Italia

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
VIII
Varese
27-1-1861
Centro-destra
X
Varese
10-3-1867
Centro-destra
XI
Varese
20-11-1870
Centro-destra
XII
Varese
8-11-1874
Centro-destra
XV
Como I
29-10-1882
Centro-destra
XVI
Como I
23-5-1886
Centro-destra
XVII
Como I
23-11-1890
Centro-destra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      Onorevoli colleghi! [...] L'estremo del senatore Giuseppe Speroni fu il 1° di agosto. Nato in Varese il 1° aprile 1826 [sic], morì nella sua villa di Pravello. Laureato giovanissimo in matematica, acquistò voce di valente ingegnere; ed entrato nella vita pubblica, figurò fra i notabili politici ed amministratori lombardi. Nel 1859 operò per la patria nella Guardia nazionale, capitano, poi maggiore; nel 1860 con il suo battaglione fece la campagna delle Marche, e colse onore all'assedio di Ancona. Avvenne intanto la sua prima elezione a deputato al Parlamento per Varese, del qual collegio fu il rappresentante alla Camera nell'8ª legislatura, ed il rieletto dalla 10ª alla 12ª. A scrutinio di lista poi riuscì fra i rappresentanti del collegio di Como e durò dalla 15ª alla 17ª. Assiduo al lavoro parlamentare, in molta stima de' colleghi, diede nelle discussioni ad apprezzare le sue cognizioni e la sua esperienza particolarmente in materia finanziaria e tecnica ferroviaria. Dalla sua opera esperta e saggia trassero grande utile in Varese, in Como, in Milano le pubbliche amministrazioni; e massimamente benemerito fu della Cassa di risparmio delle provincie lombarde, che l'ebbe prima nel Comitato esecutivo, poi presidente dal 1900 al 1912, attivo sino al reggergliene le forze. presidente del Consiglio provinciale di Como per 30 anni, fu acclamato onorario lo scorso anno, in cui la carica dimise per la malattia, che l'ha condotto al termine della vita. Lo circondava in Varese l'affetto e la devozione popolare; era amato e venerato in Como; tenevalo Milano in gran conto e riverenza. Il Senato, che pregiatasene dal 10 ottobre 1892 e dolevasi di non avere la presenza di sì pregiabile collega, dopo che il malore lo aveva colpito, ora lo piange estinto, unendo il suo all'esteso lutto della Lombardia. (Bene). [...]
      PRESIDENTE. Mi farò un dovere di adempiere a tutti i desideri espressi dagli onorevoli senatori.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 3 dicembre 1914.

Ringraziamenti:Dott. Michele Massafra Archivio di Stato di Varese

Attività 2128_Speroni_IndiciAP.pdf