SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


TRIGONA DI SANT'ELIA Romualdo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/11/1809
Luogo di nascita:Palermo
Data del decesso:26/01/1877
Luogo di decesso:Palermo
Padre:Domenico
Madre:GRAVINA Rosalia
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariPrincipe di Sant'Elia
Duca di Gela (Casalnovo)
Barone di Bessima
Barone di Cutumino, di Grottacalda, di Bonfalura, di Santo Stefano di Mistretta
Coniuge:NASELLI Laura
Figli: Domenico, senatore (vedi scheda)
Luigi, padre di Maria
Giovanni, padre di ROMUALDO
Francesco, padre di Laura e di Antonietta
Professione:Possidente
Altre professioni:Amministratore pubblico
Cariche politico - amministrative:Pari nel Parlamento (Sicilia) (1848-1849)
Cariche e titoli: Fondatore dello stabilimento tipografico "L'Empedocle"
Membro della Società siciliana per la storia patria

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/20/1861
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Ferdinando Di Pandolfina
Convalida:27/05/1861
Giuramento:27/05/1861
    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine di S. Stefano (Granducato di Toscana)
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 25 luglio 1861
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 21 marzo 1869

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
VIII
Terranova di Sicilia
27 gennaio 1861
Ballottaggio il 3 febbraio - Elezione convalidata il 1 marzo 1861 - dimissioni per elezione a senatore il 25 maggio 1861


    .:: Governo ::.

    Altri Stati:
Presidente del Consiglio civico (Governo provvisorio palermitano) (1848)
Consigliere per i lavori pubblici (Luogotenenza generale delle province siciliane - Massimo Cordero di Montezemolo) (5 dicembre 1860)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Sebastiano Tecchio, Presidente
      Signori Senatori!
      Avevo sperato che non mi arriverebbe più la occasione di rinnovare simili ufficî, tanto gravi al mio cuore.
      Ma quella speranza non trovò grazia davanti a Lui, che tiene in mano la vita e sì degli oscuri e dei celebri, e sì dei pusilli e dei forti.
      Or ecco, nel giro di appena un mese, discendere nel sepolcro altri sette dei valentuomini, scritti nell’Albo di questa Assemblea.
      Erano:
      Trigona di Sant’Elia principe Romualdo; nato a Palermo l’11 ottobre 1809; Senatore dal 20 gennaio 1861.
      Il principe di Sant’Elia si diede di buon’ora agli studî; rara cosa a que’tempi, ne’ quali i più tra gli eredi di vecchi stemmi, e di sfolgorate ricchezze, pareano pavoneggiarsi della propria ignavia e della ignoranza.
      Non appena padrone libero del censo avito, si palesò protettore delle scienze, delle lettere, delle più spettabili industrie; ideò all’uopo, ed eresse nella sua Palermo, uno Stabilimento tipografico, cui pose nome l’Empedocle; e, non per rifacimento alcuno ch’ei ne sperasse del tanto dispendio, ma per lustro e decoro del paese, procacciò che andassero ai torchi dell’Empedocle le opere che meglio testimoniavano l’ingegno de' Siciliani.
      Fu schiettamente liberale, cortese, benefico.
      Nel 1848 Presidente del Consiglio civico di Palermo, e Pari del Regno. E quantunque non siasi attivamente ingerito nell’apparecchio e nel governo dei nuovi e più felici rivolgimenti politici, per questessi ha erogato somme non lievi del suo peculio; e salutò di lieto animo lo avvento della libertà italiana e dello Statuto.
      Quando ripenso che si corta è la vita quaggiù, e tanto è ingorda delle salme nostre la fossa, parmi udire una voce che mi grida alla mente ed al cuore: presta i tuoi servigi alla patria oggi stesso; forse, se tu aspetti domani, non li potrai prestare mai più!
      (Vivi segni d’approvazione – Alcuni Senatori si recano a stringere la mano al Presidente).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 24 febbraio 1877.

Ringraziamenti:- Direttore della Biblioteca comunale di Palermo dott. Filippo Guttuso, dott. P. La Mattina, dott. Di Benedetto, dott. Vincenzo Ganci
- Dott.ssa Massa - Archivio storico comunale di Palermo


Attività 2252_Trigona_di_Santelia_Romualdo_IndiciAP.pdf