SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno di Sardegna » Scheda Senatore  


CAGNONE Carlo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/11/1794
Luogo di nascita:Front, Torino
Data del decesso:11/11/1862
Nobile al momento della nomina:No
Professione:Magistrato
Altre professioni:Funzionario amministrativo
Carriera:Consigliere di Stato (30 giugno 1847)
Presidente di sezione del Consiglio di Stato (18 dicembre 1859)
Avvocato fiscale presso il Tribunale di Casale (1826)
Prefetto del Tribunale di Alba (1828)
Prefetto del Tribunale di Casale (1828)
Sostituto effettivo del Procuratore generale (1833)
Intendente generale di Novara (1836)
Reggente l'azienda economica dell'Interno (1840)
Intendente generale effettivo dell'azienda economica dell'Interno (1842)
Cariche politico - amministrative:Consigliere provinciale di Torino (1860)
Cariche e titoli: Membro della Commissione superiore di liquidazione
Direttore secolare del Convitto della Provvidenza di Torino
Presidente della Società di patrocinio dei giovani liberati dalle case di correzione e di pena

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:03/04/1852
Categoria:15 I Consiglieri di Stato
dopo cinque anni di funzioni
Relatore:Luigi Cibrario
Convalida:12/03/1852
Giuramento:17/03/1852

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 7 maggio 1850
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 29 dicembre 1860
Commendatore dell'Ordine di Carlo III (Spagna)

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
IV
Novara II
9 dicembre 1849
Ballottaggio il 10 dicembre 1848.
Cessazione per nomina a senatore


    .:: Senato del Regno ::.

Cariche:Questore (15 novembre 1855-16 luglio 1857) (17 dicembre 1857-21 gennaio 1860) (11 aprile-28 dicembre 1860)
Commissioni:Membro della Commissione di finanze (9 giugno 1852-21 novembre 1853) (28 dicembre 1853-29 maggio 1855) (18 dicembre 1855-16 giugno 1856) (12 gennaio- 16 luglio 1857) (19 gennaio-14 luglio 1858) (19 gennaio 1859-21 gennaio 1860)
Membro della Commissione di contabilità interna (17 dicembre 1852-21 novembre 1853) (5 marzo 1861-21 maggio 1863)
Membro della Commissione per l'esame del progetto di legge sul riordinamento dell'Amministrazione centrale (12 gennaio 1853)
Membro della Commissione per l'esame del progetto di legge sull'ordinamento forestale (21 febbraio 1857)
Membro della Commissione di vigilanza della Cassa dei depositi e prestiti
Deputazioni:Membro della Deputazione incaricata di presentare a SM l'indirizzo in risposta al discorso della Corona (1855)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

    Onorandi colleghi,
    Tre perdite amare e lagrimevoli ha fatto il Senato nell'intervallo trascorso dopo l'ultima proroga della Sessione; [...] il Presidente onorario nel Consiglio di Stato commendatore Carlo Cagnone [...] rapiti dalla morte, non sederanno più tra noi, ma tra noi rimarrà viva la memoria onorata e cara della loro virtù e dei servigi da essi renduti alla patria.[...]
    Il commend. Carlo Cagnone incominciava la sua vita pubblica sostenendo con molta lode uffici giuridici, e poi passava a quelli dell'amministrazione, occupandone i più elevati gradi. Egli seppe sempre congiungere colla solerzia dell'amministratore, l'equità del Magistrato, e quindi ottimamente venne impiegata l'opera sua nella presidenza della Sessione del contenzioso amministrativo nel Consiglio di Stato. Ma l'affralita salute di lui non gli permise più lungo esercizio di carica sì faticosa, e si restrinse a compiere le parti che gli assegnava la dignità senatoria, in che egli sempre diede esempio di specchiata diligenza, e di singolare operosità, massime nell'ufficio di questore, che è di tanta e così apprezzata importanza presso il Senato.
    [...] ed il commend. Cagnone ci rappresentano il complesso delle qualità eminenti e solide di quei funzionari che dedicano tutta la loro esistenza al servizio dello Stato, e che segnano agli altri la retta via del dovere. Faccia il cielo che al Regno Italiano non manchino mai tali egregi ed indispensabili sussidi di provvido e bene ordinato Governo! [...]
    Confortati dall’autorità di questi esempi passiamo ora al compimento dei nostri doveri.

    Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 18 novembre 1862.
Note:Il nome completo risulta essere: "Giovanni Carlo Domenico".

Attività 0382_Cagnone_IndiciAP.pdf