NO
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


PATAMIA Carmelo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:04/13/1826
Luogo di nascita:BAGNARA CALABRA (Reggio Calabria)
Data del decesso:12/11/1909
Luogo di decesso:NAPOLI
Padre:Antonio Maria
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:VULPES Maria
Luogo di residenza:Napoli
Titoli di studio:Laurea in medicina
Presso:Università di Napoli
Professione:Docente universitario
Altre professioni:Medico
Carriera:Libero docente dell'Università di Napoli
Cofondatore e medico-capo del Sifilocomio di Napoli
Cariche e titoli: Membro delle Commissioni sanitarie per la modificazione del regolamento sulla prostituzione
Fondatore delle Terme Patamia
Cofondatore della Banca popolare cooperativa di Bagnara Calabra

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/14/1900
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:02/07/1900
Giuramento:02/07/1900
    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XV
Palmi (Reggio Calabria II)
29-10-1882
Sinistra
XVI
Palmi (Reggio Calabria II)
23-12-1888
Sinistra
Elezione in corso di legislatura
XVII
Palmi (Reggio Calabria II)
23-11-1890
Sinistra
XVIII
Bagnara Calabra
6-11-1892
Sinistra


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
        Giuseppe Manfredi, Presidente

        Signori senatori! [...]
        Dalle Alpi il nostro lutto va al mare. In Napoli il 12 di questo novembre morì il senatore Carmelo Patamia, che era nato in Bagnara Calabra il 13 aprile 1826. Medico dei più dotti e stimati, aveva da moltissimi anni in Napoli esercitato, primario del Sifilicomio, e professato in Cattedra di libero docente all'Università nella specie, in cui un voluminoso trattato teorico-pratico pubblicò nel 1897. Contribuì all'onore della scuola medica meridionale, quando vi splendevano il Tommasi, Salvatore de Renzi, il Palasciano; fu de' primi a far conoscere le ricchezze idrologiche del bacino termale di Napoli, e de' più meritevoli della fondazione degli stabilimenti di terme tra Bagnoli e Pozzuoli.
        Nell'amore della libertà fu dei più ardenti, fra i giovani, nel 1848; ed i sensi patrii senza tema di rischio ei mantenne sino al risorgimento italico, cui partecipò nel 1860 dando di poi al nuovo ordine di cose tutto l'animo; onde fu eletto deputato dal II collegio di Reggio Calabria per la quindicesima, sedicesima e diciottesima legislatura e da quello di Bagnara per la diciottesima. Non mancò alla Camera la sua voce negli argomenti a favore della sua Calabria, e fu autorevole nelle questioni d'igiene pubblica.
        Nominato senatore il 14 giugno 1900, benché caldo ancora di spirito, nel fisico sofferente, non poté essere frequente ai nostri lavori. Nondimeno, raccogliendo le lodi de' suoi meriti e della bontà e del carattere, che odonsi sulla sua tomba, uniamo il nostro al duolo della famiglia, dei calabri conterranei, dell'ordine medico napoletano, de' discepoli dell'amato estinto. (Bene).

        Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 25 novembre 1909.

Ringraziamenti:Dott.ssa Lucia Anastasio istruttore amministrativo dello Stato civile del Comune di Napoli
Dottoressa Patrizia Russo e Giuseppe Tranchino -Biblioteca nazionale di Napoli


Attività 1681_Patamia_IndiciAP.pdf