SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


SETTI Augusto

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/07/1854
Luogo di nascita:MODENA
Data del decesso:17/07/1931
Luogo di decesso:GENOVA
Padre:Alessandro
Madre:SECCHI Serafina
Fratelli:Umberto
Luisa
Luogo di residenza:GENOVA
Indirizzo:Corso Podestà, 11
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Bologna
Professione:Magistrato
Carriera giovanile / cariche minori:Sostituto procuratore presso il Tribunale di Oneglia (31 agosto 1886), Sostituto procuratore presso il Tribunale di Bologna (27 marzo 1887), Sostituto procuratore presso il Tribunale di Roma (12 maggio 1889)
Carriera:Consigliere della Corte d'appello di Perugia (22 maggio 1894)
Consigliere della Corte d'appello di Brescia (10 giugno 1894)
Consigliere della Corte d'appello di Catania (16 ottobre 1894)
Consigliere della Corte d'appello di Venezia (21 novembre 1894)
Consigliere della Corte d'appello di Milano (24 dicembre 1896)
Consigliere della Corte di cassazione di Torino (11 luglio 1904)
Consigliere della Corte di cassazione di Roma (5 marzo 1905)
Procuratore generale presso la Corte d'appello di Brescia (19 maggio 1910)
Procuratore generale presso la Corte d'appello di Genova (6 agosto 1911)
Procuratore generale presso la Corte di cassazione di Torino (7 marzo 1920-19 ottobre 1923. Data del collocamento a riposo)
Cariche e titoli: Fondatore dell'Istituto dell'infanzia derelitta (1888)
Libero docente di Diritto penale all'Università di Modena
Membro del Consiglio superiore della magistratura
Membro della Commissione per la riforma del codice penale e di procedura penale
Presidente della Croce rossa italiana, sezione di Genova

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/06/1919
Categoria:13 Gli avvocati generali o Fiscali Generali presso i Magistrati di appello
dopo cinque anni di funzioni
Relatore:Raffaele Perla
Convalida:13/12/1919
Giuramento:28/12/1919
Annotazioni:Gruppo Senato: Non ascritto a gruppi
    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 19 gennaio 1905
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 3 giugno 1909
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 5 gennaio 1913
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 9 giugno 1918
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 15 ottobre 1923
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 15 ottobre 1923


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:
Membro della Commissione per la riforma del codice penale e di procedura penale

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
        Luigi Federzoni, Presidente

        Particolarmente numerose e gravi sono state le perdite sofferte dal Senato durante l'interruzione dei suoi lavori. Compio il triste dovere di rievocare i nomi e le opere dei colleghi scomparsi. [...]
        Alla magistratura avevano appartenuto, raggiungendovi per rare virtù intellettuali e morali gli uffici più elevati, [...] Augusto Setti, [...] nativo di Modena, cultore fecondo e geniale, oltre che delle scienze giuridiche, delle discipline storiche e letterarie, filantropo operoso, promotore indefesso di istituzioni di soccorso all'infanzia derelitta, che hanno trovato poi sviluppo, coordinamento e aiuto copioso nella vasta organizzazione assistenziale creata dal Regime fascista, salì fino al grado altissimo di procuratore generale della Corte di cassazione. [...]
        MUSSOLINI, capo del Governo. Domando di parlare.
        PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
        MUSSOLINI, capo del Governo. Il Governo si associa alle parole di commemorazione e di cordoglio pronunziate dal Presidente di questa Assemblea.

        Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 7 dicembre 1931.

Note:Il nome completo risulta essere: "Augusto Ildebrando Maria".
[Curiosità:] Il senatore si distinse per l'attività filantropica. "Da Oneglia durante il terremoto del 1887 Egli, eroico quanto modesto, con pericolo di vita si prodigò a salvare esistenze, difendere averi, ottenere soccorsi...Così le migliori iniziative sorte nella Superba durante la guerra mondiale, l'ebbero ispiratore ed alacre cooperatore: diresse nel Pro Patria la sezione soccorsi alle famiglie dei Caduti, istituì il Comitato pro lana per i soldati, fondò i nidi dei bimbi dei richiamati...assicurò al Museo storico del Risorgimento in Genova il prezioso archivio dei Flli. Ruffini ed altri cimeli".


Attività 2082_Setti_IndiciAP.pdf