SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


STROZZI Piero

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:09/20/1855
Luogo di nascita:FIRENZE
Data del decesso:03/11/1907
Luogo di decesso:FIRENZE
Padre:Ferdinando, senatore (vedi scheda)
Madre:CENTURIONE Antonietta
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariPrincipe di Forano
Duca di Bagnolo
Nobile romano e di S. Miniato
Patrizio di Firenze
Coniuge:BRANICKA Sofia
Figli: non aveva figli
Fratelli:Roberto Maria Emilio;
Leone;
Carlo;
Luisa
Professione:Possidente
Carriera:Gentiluomo di corte di SM la Regina
Cariche e titoli: Presidente dell'Istituto "Vittorio Emanuele II" per i fanciulli ciechi di Firenze
Presidente della Congregazione di carità di Firenze

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/25/1896
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:03/12/1896
Giuramento:03/12/1896
    .:: Onorificenze ::.

Commendatore della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 10 marzo 1892
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 7 luglio 1910
Cavaliere d’onore e devozione del Sovrano militare Ordine di Malta
Commendatore dell'Ordine della Corona di Prussia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Tancredi Canonico, Presidente

      Signori senatori! È legge fatale che ogni ripresa dei nostri lavori incominci con una nota dolente. [...]
      Il senatore Piero Strozzi, nato a Firenze il 20 settembre 1855, da una delle più illustri ed antiche famiglie di quella città, vi morì il 3 novembre 1907.
      Tipo di perfetto gentiluomo, simpatico a tutti per la schietta amabilità de' suoi modi, si teneva in generale estraneo alla vita politica militante. Però, in momenti non facili, quale presidente di vari comitati elettorali, contribuì validamente a tener saldo il principio monarchico. La sua attività fu principalmente rivolta al culto del bello, all'incoraggiamento degli artisti, al promuovere con sapiente amore ogni opera di beneficenza, fra cui in modo speciale l'Istituto Vittorio Emanuele pei fanciulli ciechi, di cui egli era presidente, come presiedette la Congregazione di carità ed altre filantropiche istituzioni.
      Fu gentiluomo d'onore di S.M. la Regina Margherita, ed il 25 ottobre 1896 venne chiamato a sedere nel Senato, che non poteva molto frequentare, trattenuto com'era a Firenze dalle benefiche e predilette sue occupazioni, ma alle cui adunanze non mancava sempre quando si trattasse di questioni importanti.
      Immaturamente troncata la sua vita, egli lascia un caro ricordo in quanti lo conobbero, un rimpianto sincero in quei tanti ch'egli ha beneficato; rimpianto al quale, con la sua famiglia e con la sua diletta Firenze, si unisce il Senato, che ha perduto in lui un distinto ed amato collega. (Bene).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 5 dicembre 1907.

Note:Il nome completo risulta essere "Piero Giulio Antonio Francesco Vincenzo".
Il cognome completo risulta essere: "Maiorga Renzi Strozzi".


Attività 2147_Strozzi_Piero_IndiciAP.pdf