SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


DE RISEIS Giuseppe

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:12/17/1833
Luogo di nascita:SCERNI (Chieti)
Data del decesso:18/01/1924
Luogo di decesso:ROMA
Padre:Panfilo, senatore
Madre:DRAGONETTI Maria Clementina
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariBarone
Fratelli:Luigi, padre di Giovanni, senatore,
Arturo, Carolina, Mario, Teresa, nipoti
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:Via dell'Umiltà, 79
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Napoli
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Chieti
Vicepresidente del Consiglio provinciale di Teramo
Presidente del Consiglio provinciale di Teramo
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Napoli (1860)
Consigliere provinciale di Teramo
Assessore comunale di Chieti [post 1867]
Cariche e titoli: Ispettore per gli scavi e monumenti di Chieti
Ispettore onorario per gli scavi e monumenti di Chieti
Promotore e presidente del Consorzio agrario [di Chieti]
Presidente del Consorzio agrario de l'Aquila
Socio fondatore della Deputazione di storia patria negli Abruzzi (1888)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/26/1910
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Fabrizio Colonna
Convalida:26/02/1910
Giuramento:03/03/1910
Annotazioni:Gruppo Senato: liberale democratico, poi Unione democratica
    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 19 gennaio 1882
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XII
Città S. Angelo
8-11-1874
Sinistra costituzionale
XIII
Città S. Angelo
5-11-1876
Sinistra costituzionale
XIV
Città S. Angelo
16-5-1880
Sinistra costituzionale
XV
Teramo
(Città S. Angelo)
29-10-1882
Sinistra costituzionale
XVI
Teramo
(Città S. Angelo)
23-5-1886
Sinistra costituzionale
XVII
Teramo
(Città S. Angelo)
23-11-1890
Sinistra costituzionale
XVIII
Città S. Angelo
6-11-1892
Sinistra costituzionale
XIX
Città S. Angelo
26-5-1895
Sinistra costituzionale
XX
Città S. Angelo
21-3-1897
Sinistra costituzionale
XXI
Città S. Angelo
3-6-1900
Sinistra costituzionale
XXII
Città S. Angelo
6-11-1904
Sinistra costituzionale
Cariche:Questore (2 dicembre 1879-2 maggio 1880, 28 maggio 1880-25 settembre 1882, 24 novembre 1882-27 aprile 1886, 11 giugno 1886-3 agosto 1890, 11 dicembre 1890-27 settembre 1892, 24 novembre 1892-13 gennaio 1895, 11 giugno 1895-2 marzo 1897, 6 aprile 1897-15 luglio 1898)
Vicepresidente (17 novembre 1898-17 maggio 1900, 16 giugno -1° luglio 1900. Dimissionario, 2 luglio 1900-18 ottobre 1904, 1° dicembre 1904-8 febbraio 1909)


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Niccolò Melodia, Vicepresidente

      Onorevoli senatori,
      Il lungo periodo di chiusura dei nostri lavori ha visto purtroppo scomparire le nobili figure di non pochi dei nostri amati colleghi che di questa Assemblea erano decoro e vanto. Ad essi rivolgiamo anzitutto il nostro memore ed accorato pensiero. [...]
      Il 18 gennaio morì in Roma il senatore Giuseppe De Riseis.
      Nato in Scerni il 17 dicembre 1833, dopo essersi formata una solida preparazione nelle discipline amministrative, egli svolse sagace opera in numerose cariche pubbliche che gli furono affidate e a Napoli e nella sua regione nativa.
      Sindaco di Chieti, consigliere provinciale di Penne, fu poi per circa un ventennio presidente del Consiglio provinciale di Teramo e intanto fin dal 1874 entrava nella Camera elettiva quale rappresentante del collegio di Città S. Angelo. Fu tra i deputati più attivi e solerti per undici legislature fino alla 22ª: partecipe di importanti commissioni e relatore di numerosi progetti di legge, spesso intervenne con la sua alta e serena parola nelle discussioni dell'Assemblea sopratutto in materia di lavori pubblici, di agricoltura, di bilanci. E alla Camera dei deputati non tardò ad acquistare sì grande autorità, che fin dal 1876 veniva eletto questore e confermato poi in tale alta carica fino al 1900, quando dalla larga fiducia dei suoi colleghi fu nominato Vicepresidente [sic]. In questo ufficio, in importanti e difficili sedute, riuscì col suo tatto squisito e con la sua energia a mantenere i più accesi dibattiti in un'atmosfera di compostezza e serenità, acquistandosi le più vive simpatie di ogni gruppo.
      Noi l'avemmo collega dal 26 gennaio 1910; ma pur essendo assiduo alle nostre sedute, la tarda età gl'impedì di partecipare attivamente ai lavori, così come alla Camera elettiva.
      Io particolarmente, che lo ebbi per oltre 50 anni amico carissimo ho avuto agio di ammirarne le qualità di mente e di cuore; commosso vi invito a rivolgere alla memoria del venerato collega un reverente saluto e di esprimere alla famiglia le nostre vive condoglianze. (Bene). [...]
      CORBINO, ministro dell'economia nazionale. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      CORBINO, ministro dell'economia nazionale.A nome del Governo mi associo alle nobili parole pronunciate dal nostro illustre Presidente per la commemorazione dei colleghi [...], De Riseis, [...]
      La semplice enumerazione di questi nomi fa passare davanti ai nostri occhi tutta una nobile successione di attività politiche, amministrative, sociali e scientifiche.
      Nell'associarsi al compianto del Senato per la perdita di questi suoi componenti, il Governo si associa anche alla proposta del Presidente perché siano inviate condoglianze alle famiglie degli scomparsi. (Benissimo).

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 29 maggio 1924.


Attività 0806_De_Riseis_Giuseppe_IndiciAP.pdf