SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia fascista » Scheda Senatore  


BALDI PAPINI Raffaello

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/09/1872
Luogo di nascita:PISTOIA
Data del decesso:25/07/1938
Luogo di decesso:VINCI (Firenze)
Padre:Giovanni
Madre:BINI Maddalena
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioIncerto
Titoli nobiliariNobile di Pistoia
Coniuge:TALINI Miranda
Figli: Ubaldo
Patrizio
Luogo di residenza:PISTOIA
Indirizzo:Via San Pietro, 6
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Bologna
Professione:Amministratore d'azienda
Carriera:Presidente della Cassa di risparmio di Pistoia (29 dicembre 1923-1937)
Consigliere e sindaco-revisore dei conti dell'Associazione delle Casse di risparmio italiane (1930-1937)
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Vinci
Cariche amministrative:Consigliere comunale di Pistoia
Membro della Commissione reale per la straordinaria amministrazione della provincia di Pistoia
Cariche e titoli: Presidente dell'Accademia dei Risvegliati
Vicepresidente della Società di storia patria di Pistoia
Vicepresidente della Camera di commercio di Pistoia (1927-1935)

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Segretario federale di Pistoiaante 22/12/1933
Prefetto di Pistoia
    Catalano Giuseppe Carlo
22/12/1933
Nomina:01/23/1934
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Giovanni Gentile
Convalida:02/05/1934
Giuramento:03/05/1934

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 9 ottobre 1924
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 17 aprile 1930
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 22 settembre 1931
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 gennaio 1935



    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Luigi Federzoni, Presidente
      "PRESIDENTE. Amore appassionato alla sua bella Pistoia e sollecitudine filiale per il rifiorimento di essa, in un più elevato rango di dignità civica, guidarono Raffaello Baldi Papini nell'opera per tanti anni disinteressatamente data al bene della città. Meritevole di speciale ricordo è l'attività da lui prodigata come presidente della Cassa di risparmio. In quello, come in tutti gli altri uffici ricoperti, egli contribuì a favorire con la sua illuminata esperienza il progresso di tutte le energie produttive locali. Aveva aderito al Fascismo nel momento della Marcia su Roma.
      CIANO, Ministro degli affari esteri. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      CIANO, Ministro degli affari esteri. A nome del Governo, mi associo alle nobili e commosse espressioni di rimpianto testè pronunciate dal Presidente dell'Assemblea".

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 12 dicembre 1938.

Ringraziamenti:Dott.ssa Elisabetta Bidischini e Dott.ssa Diana Ascenzi della Biblioteca Unioncamere