SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori dell'Italia fascista » Scheda Senatore  


BORLETTI Senatore

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:11/19/1880
Luogo di nascita:MILANO
Data del decesso:14/12/1939
Luogo di decesso:MILANO
Padre:Romualdo
Madre:BALICCO Giovanna
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Titoli nobiliariConte di Arosio
Coniuge:DELL'ACQUA Anna
Figli: Aldo
Ida
Fratelli:Romualdo
Luogo di residenza:MILANO
Indirizzo:Via Brisa, 3
Titoli di studio:Diploma di ragioneria
Conseguiti nel:1898
Presso:Milano
Professione:Industriale
Cariche e titoli: Fondatore e presidente de "La Rinascente-Upim" (1917)
Fondatore delle "Officine Borletti" (1917)
Presidente della Snia Viscosa (1930)
Fondatore e presidente della "Società anonima linificio e cotonificio nazionale"
Presidente della Società anonima "A. Mondadori"
Presidente della "Italrayon"
Vicepresidente della Banca nazionale di credito
Cavaliere del lavoro

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:[Senatore]ante 22/10/1926
Senatore
    Corradini Enrico
22/10/1926
Nomina:02/26/1929
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Niccolò Melodia
Convalida:15/05/1929
Giuramento:15/05/1929

    .:: Onorificenze ::.

Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 1° ottobre 1933



    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Giacomo Suardo, Presidente
            "PRESIDENTE. Ancora una volta sono chiamato a compiere l'alto e triste ufficio di richiamare alla vostra memoria stimati ed egregi Camerati che ci hanno lasciato durante la sosta dei lavori dell'Assemblea plenaria.
            Se non rivedremo più le loro care figure, se non godremo più della loro affettuosa consuetudine, imperituro rimarrà nei nostri cuori il ricordo della loro nobile vita spesa in servizio della Patria.
            [...]
            Italiano di buona razza, Senatore Borletti, conte di Arosio, nato a Milano nel 1880, rinnovò ai nostri tempi le figure dei gloriosi mercanti e banchieri del Rinascimento, che furono ad un tempo generosi mecenati delle arti e della cultura.
            Industriale animoso, dopo aver dato nuovo sviluppo all'azienda paterna, fece sorgere numerosi e importanti stabilimenti che formarono una delle più potenti organizzazioni nazionali del genere. Oltre a ciò egli diede vita ed impulso alle officine meccaniche che portano il suo nome e fu fondatore e presidente di una grande casa editrice.
            Il compianto camerata Borletti, oltre ad avere appoggiato largamente l'impresa fiumana, costituì e liberalmente sovvenzionò numerose opere di beneficenza, tra le quali merita particolare menzione la Colonia agricola per gli orfani dei contadini morti in guerra.
            Per le sue molteplici benemerenze era stato nominato senatore nel 1929.
            [...]
            Eleviamo un commosso pensiero alla memoria dei cari Camerati scomparsi e rinnoviamo alle loro desolate famiglie l'espressione del nostro mesto cordoglio.
            THAON DI REVEL, Ministro delle finanze. Domando di parlare.
            PRESIDENTE. Ne avete facoltà.
            THAON DI REVEL, Ministro delle finanze. A nome del Governo mi associo alle parole di commosso cordoglio pronunziate dal Presidente di questa Assemblea nel commemorare i senatori recentemente defunti."

            Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 20 dicembre 1939.