SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


MELODIA Tommaso

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:10/31/1802
Luogo di nascita:ALTAMURA (Bari)
Data del decesso:03/12/1888
Luogo di decesso:ALTAMURA (Bari)
Padre:Vincenzo
Madre:MARTINI Antonietta, dei duchi di Sanarica
Coniuge:VISCHI Clarice
Figli: Vincenzo e Giovanni, figli della prima moglie Gattola
Niccolò, senatore (vedi scheda), Matilde e Maria figli della seconda moglie Clarice VISCHI
Luogo di residenza:ALTAMURA
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Sindaco di Altamura (1867-1869)
Cariche e titoli: Colonnello della Guardia Nazionale di Altamura e di Corato
Presidente della Banca mutua popolare cooperativa di Altamura

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:05/24/1863
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Giuseppe Antonacci
Convalida:15/07/1863
Giuramento:15/07/1863
    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
        Domenico Farini, Presidente

        Signori senatori! Un telegramma giuntomi poco fa, annuncia esser morto ieri, sul cader del giorno, di morte improvvisa in Altamura, il senatore Tommaso Melodia.
        Di ricca famiglia, nacque il senatore Melodia il 31 ottobre 1802. Uomo di sensi liberi, il largo censo usò in beneficio degli infelici e della patria.
        La dignità senatoria, concedutagli fin dal maggio 1863, attestò quanto egli in pro dell'unità si fosse adoprato volgendo a vantaggio di essa il grande credito di cui godeva nelle Puglie.
        E la deliberazione colla quale il patrio Consiglio comunale di Altamura, all'annuncio della sua morte, volle ieri tolta la seduta in segno di lutto, fu conferma luminosa della molta stima, anzi della riverenza nella quale i concittadini suoi lo tennero.
        Da queste benemerenze e dalla larga eredità di affetti lasciata dal senatore Melodia al termine della sua lunga vita, io traggo argomento per mandare in nome vostro alla memoria del perduto collega una parola di vivo rimpianto.
        Voci. Benissimo.
        CRISPI, presidente del Consiglio, ministro dell'interno. Domando la parola.
        PRESIDENTE. Ha facoltà di parlare l'onorevole ministro dell'interno.
        CRISPI, presidente del Consiglio, ministro dell'interno. Il Governo si associa alle giuste lodi tributate dal nostro Presidente al defunto senatore Melodia.
        Egli fu uno dei migliori patrioti delle Puglie, e per la sua generosità e pei suoi sentimenti politici si rese benemerito di quelle popolazioni.

        Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 4 dicembre 1888.

Note:Secondo altra fonte risulta nato il 31 dicembre 1803.
Partecipò ai moti del 1848.

Ringraziamenti:Dott. Mario Stacca Sindaco del Comune di Altamura
Dott.ssa Elena Saponaro presidente dell'Archivio, Biblioteca e Museo civico di Altamura
Ing. Michele Marvulli provveditore dell'Archivio, Biblioteca e Museo civico di Altamura


Attività 1452_Melodia_Tommaso_IndiciAP.pdf