SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


PIRAINO Domenico

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:03/17/1801
Luogo di nascita:MILAZZO (Messina)
Data del decesso:11/01/1864
Luogo di decesso:MESSINA
Padre:Francesco
Madre:PICCIOLO Maria
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:Celibe
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Deputato al Parlamento siciliano (1848-1849)
Governatore di Catania (Governo dittatoriale di Garibaldi in Sicilia) (4 luglio 1860)
Governatore di Messina (21 gennaio-16 agosto 1861)
Cariche e titoli: Presidente del Consiglio di guerra (Governo provvisorio di Sicilia) (1848)
Commissario dell'esecutivo a Messina (Governo provvisorio di Sicilia) (1848)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:08/31/1861
Categoria:05 I Ministri segretari di Stato
Relatore:Giuseppe Ferrigni
Convalida:07/07/1862
Giuramento:28/07/1862

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
VIII
Milazzo
27-1-1861*
Non risulta
Ballottaggio il 3 febbraio 1861. Annullamento dell'elezione l'11 aprile 1861 per nomina a governatore di Provincia


    .:: Governo ::.

Altri Stati:Segretario di Stato per gli affari esteri e commercio (17 settembre 1860) (Governo dittatoriale di Garibaldi in Sicilia)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
    Federigo Sclopis di Salerano, Presidente

    [...] si moltiplicano pur troppo, onorevoli colleghi, le perdite di membri di questo alto consesso, ed oggi mi incombe il doloroso dovere di porgere due dolorose comunicazioni. [...]
    Dal signor prefetto di Messina ho ricevuto stamani il seguente telegramma: "Messina 11, ore 10,40. A s. ecc. il Presidente del Senato del Regno. Adempio il doloroso ufficio di annunziare la morte del senatore Piraino avvenuta oggi alle ore nove. Il prefetto Zoppi".
    Il cavaliere Domenico Piraino aveva dato le maggiori prove del suo patriottismo, e della sua devozione ai principii di liberale governo. Membro del Governo provvisorio dell'isola di Sicilia nel 1848, era poi stato mandato a governare Messina, sua patria, e nel memorabile assedio che essa sostenne, durato sedici mesi, sempre egli fu all'altezza della causa che difendeva, e della carica importantissima che copriva, primeggiante per autorità e per esempio tra i più valorosi. Fu da ultimo, sotto il Governo dittatoriale, segretario di Stato per gli affari esteri e del commercio, e quindi prefetto di Messina.
    Egli non poté fare atto di presenza in Senato, se non per pochi giorni sul finire di un periodo della sessione nell'estate del 1862, ma non meno viva per ciò sarà la sua ricordanza tra noi che non mai dimenticheremo alcuno tra i più distinti benemeriti della nazione.

    Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 11 gennaio 1864.

Note:Il nome completo risulta essere "Antonino Domenico".

Attività 1770_Piraino_IndiciAP.pdf