SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


CHIESA Michele

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:02/19/1831
Luogo di nascita:CHIERI (Torino)
Data del decesso:18/03/1918
Luogo di decesso:TORINO
Padre:Giuseppe
Madre:MASERA Margherita
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:Celibe
Luogo di residenza:Torino
Professione:Industriale
Altre professioni:Banchiere
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Torino (1883-1888)
Cariche e titoli: Consigliere della Banca nazionale italiana, sede di Torino
Direttore del cotonificio di Rivarolo Canavese, poi Società anonima della manifattura di Rivarolo e di S. Giorgio Canavese
Fondatore della manifattura di S. Giorgio Canavese, poi Società anonima della manifattura di Rivarolo e di S. Giorgio Canavese (1867)
Fondatore della filatura di Cuorgnè (1876)
Cavaliere del lavoro (10 luglio 1902)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:06/14/1900
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Antonino Di Prampero
Convalida:23/06/1900
Giuramento:23/06/1900
    .:: Onorificenze ::.

Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 22 febbraio 1917
Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XVI
Ivrea (Torino V)
23-5-1886
Centro
XVII
Ivrea (Torino V)
23-11-1890
Centro
XVIII
Caluso
6-11-1892
Centro
XIX
Caluso
26-5-1895
Centro
XX
Caluso
21-3-1897
Centro


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
      Giuseppe Manfredi, Presidente

      In Torino il 10 marzo morì il senatore Michele Chiesa, che nato era a Chieri di quella provincia il 19 febbraio 1831. Egli era uno dei maggiori industriali del Piemonte, un forte banchiere, altamente stimato. Gli elettori del 5° collegio di Torino lo mandarono alla Camera nella 16ª e nella 17ª legislatura e continuò a sedervi dalla 18ª alla 20ª per il collegio di Caluso. Vi fu molto in concetto ed ascoltato, quando parlò delle industrie e de' traffichi. Fu nominato senatore il 14 giugno 1900, ed anche fra noi furono tenute in conto le sue cognizioni. Appartenne in Torino ad importanti pubbliche amministrazioni. Fu uomo benefico, e lo manifestano le sue disposizioni testamentarie ne' cospicui legati. Egli lascia duecentocinquantamila lire al Comune di S. Giorgio Canavese, per l'erezione di un ospedale per i poveri; quarantamila lire alla Casa benefica; quarantamila lire al senatore prof. Carle, perché le destini all'Ospedale mauriziano; e quindicimila lire a ciascuno dei tre asili di Cuorgné, Rivarolo e Caluso. Benedetta la sua memoria! (Bene). [...]
      SACCHI, ministro di grazia, giustizia e dei culti. Domando di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      SACCHI, ministro di grazia, giustizia e dei culti. [...]
      In un campo più modesto, ma d’importanza pratica rilevantissima, nel campo industriale, spiegò Michele Chiesa la sua altissima competenza, la sua prodigiosa operosità, la sua probità esemplare. Finanziere di somma accortezza e di tatto squisito, fu nel mondo degli affari uno dei personaggi più autorevoli, e la stima di cui era circondato gli aprì il varco alla Camera elettiva, pel cui tramite assurse agli onori del laticlavio.

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 18 aprile 1918.

Note:Secondo altra fonte risulta deceduto il 18 marzo 1918.

Attività 0547_Chiesa_IndiciAP.pdf