SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


PEANO Camillo

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/05/1863
Luogo di nascita:SALUZZO (Cuneo)
Data del decesso:13/05/1930
Luogo di decesso:ROMA
Padre:Carlo
Madre:RAMUSATI Luigia
Nobile al momento della nomina:No
Nobile ereditarioNo
Coniuge:BUTTINI Giuseppina
Figli: Luigi Mario, prefetto
Maria Emma
Parenti:PEANO Giuseppe, avo paterno
RAMUSATI Giuseppe, avo materno
BUTTINI Carlo, suocero
SOLERI Marcello, nipote
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:Via Tronto, 18
Titoli di studio:Laurea in giurisprudenza
Presso:Università di Torino
Professione:Funzionario amministrativo
Altre professioni:Magistrato
Carriera giovanile / cariche minori:Capo sezione presso il Ministero dell'Interno (9 settembre 1902), Ispettore generale del Ministero dell'interno (23 marzo 1905-10 giugno 1906)
Carriera:Consigliere di Stato (22 novembre 1908-29 ottobre 1922)
Presidente della Corte dei conti (16 ottobre 1922-1° gennaio 1929. Data del collocamento a riposo)
Cariche e titoli: Segretario capo del Consiglio superiore della pubblica assistenza e beneficenza (3 marzo-12 maggio 1905)
Capo di gabinetto al Ministero dell'interno (10 giugno 1906-1909)
Segretario capo della Presidenza del Consiglio dei ministri con funzioni di capo di gabinetto al Ministero dell'interno (2 aprile 1911-28 settembre 1913)
Membro del Consiglio superiore della pubblica assistenza e beneficenza (1910)
Membro della Delegazione ufficiale del Governo italiano alla Conferenza di Genova (10 aprile-19 maggio 1922)

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:10/16/1922
Categoria:05
08
I Ministri segretari di Stato
I primi Presidenti e Presidenti del Magistrato di Cassazione e della Camera dei conti
Relatore:Raffaele Perla
Convalida:18/11/1922
Giuramento:18/11/1922
    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 18 gennaio 1903
Ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 20 gennaio 1907
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 dicembre 1908
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 5 dicembre 1909
Gran cordone dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 5 giugno 1921
Gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia 10 novembre 1912
Grande ufficiale dell'Ordine di S. Marino 23 settembre 1907
Commendatore dell'Ordine del Salvatore (Grecia) 31 gennaio 1907
Gran cordone dell'Ordine di S. Stanislao (Russia) 1910
Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) 16 ottobre 1911

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XXIV
Barge
26-10-1913
Gruppo della Democrazia liberale
XXV
Cuneo
16-11-1919
Gruppo della Democrazia liberale
XXVI
Cuneo
15-5-1921
Gruppo della Democrazia liberale


    .:: Governo ::.

Governo:Ministro dei lavori pubblici (22 maggio-15 giugno 1920), (16 giugno 1920-4 luglio 1921)
Ministro del tesoro (26 febbraio-1°agosto 1922)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Atti Parlamentari - Commemorazione
        Luigi Federzoni, Presidente

        Vivo cordoglio nell'animo dei colleghi è stato causato dalla scomparsa del senatore Camillo Peano, nativo di Saluzzo mancato in Roma il 13 del volgente mese.
        Funzionario di indiscusso valore, proveniente dall'Amministrazione dell'Interno, nel 1908 fu nominato consigliere di Stato; nel 1913 entrò nella vita politica e fu deputato al Parlamento per la 24ª, 25ª e 26ª legislatura, quale rappresentante dei Collegi di Barge e di Cuneo. Commissario della Giunta generale del Bilancio e della Giunta per il regolamento della Camera, Presidente della Giunta per l'esame dei decreti registrati con riserva e membro di numerose altre commissioni, partecipò attivamente all'opera legislativa e alle discussioni parlamentari.
        Assunto ad alti uffici di Governo, fu ministro dei lavori pubblici, e, successivamente, del tesoro.
        Il 16 ottobre 1922 fu nominato senatore del Regno e Presidente della Corte dei conti. Anche in Senato diede frequente e apprezzato contributo ai lavori dell'Assemblea, che ne ricorda affettuosamente la bontà, la cortesia, la competenza amministrativa e la sincera devozione all'interesse dello Stato.
        MOSCONI, ministro delle finanze. Con profondo cordoglio il Governo si associa alle parole che il Presidente ha pronunciato in memoria del compianto senatore Peano”.

        Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 19 maggio 1930.

Note:Il nome completo risulta essere: "Domenico Edoardo Silvio Romolo Camillo".
Archivi:L'archivio storico di Saluzzo conserva la corrispondenza della Città di Saluzzo col senatore

Attività 1690_Peano_IndiciAP.pdf