SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


PELLI FABBRONI Giovanni

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:06/14/1851
Luogo di nascita:FIRENZE
Data del decesso:19/02/1935
Luogo di decesso:FIRENZE
Padre:Giuseppe, nobile
Madre:ANTINORI Rosalia
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariConte
Patrizio di Pistoia
Figli: Maria Teresa
Parenti:Pietro Leopoldo, avo
ANTINORI Vincenzo, avo
Luogo di residenza:FIRENZE
Indirizzo:Via Ricasoli, 32
Professione:Possidente
Cariche politico - amministrative:Presidente del Consiglio Provinciale di Firenze (2 giugno 1923) (13 agosto 1923) (13 ottobre 1924)
Cariche amministrative:Consigliere provinciale di Firenze (1903)

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Senatore18/10/1923
Fasci della Toscana ante 05/1924
SenatoreTanari Giuseppeante 05/1924
Presidente del SenatoTittoni Tommaso05/1924
Presidente del SenatoTittoni Tommaso15/08/1924
Autocandidatos.d.
Nomina:09/18/1924
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Giuseppe Tanari
Convalida:22/11/1924
Giuramento:03/12/1924

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 1 dicembre 1907
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 10 dicembre 1914
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 17 febbraio 1918
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 2 maggio 1932

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1915-1918 I guerra mondiale
Mansioni:Capitano di complemento
Volontario:SI
Decorazioni:Medaglia d'argento al valore militare


    .:: Senato del Regno ::.

Commissioni:Membro della Commissione per l'esame dei decreti registrati con riserva dalla Corte dei conti (10 dicembre 1930-19 gennaio 1934)
Membro della Commissione di contabilità interna (1° maggio 1934-19 febbraio 1935)

    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Luigi Federzoni, presidente
      "PRESIDENTE. Ancora numerose e gravi perdite hanno colpito il Senato durante l'interruzione delle sue sedute.
      [...]
      Il conte Giovanni Pelli Fabbroni, fiorentino, senatore dal 1924, era un'altra fra le figure più nobili e care della nostra Assemblea. Gentiluomo di antico stampo, animato da un vivo sentimento di patriottismo benefico e operoso, esercitò i pubblici uffici dei quali fu investito con zelo e disinteresse esemplari.
      All'età di 64 anni, scoppiata la guerra, si era arruolato volontario, rimanendo sulla linea del fuoco per tre anni, e guadagnandosi una promozione per merito di guerra e una medaglia d'argento al valor militare. Era stato fra i primi più entusiasti e più combattivi aderenti al Fascismo. La sua bella fierezza di soldato rispecchiava una aperta e cordiale natura di uomo nato soltanto per amare e fare il bene, e unicamente desideroso di servire con puro cuore la Patria, esempio a tutti di diritte e magnanime virtù. [...]
      MUSSOLINI, Capo del Governo. Il Governo si associa alle nobili parole di rimpianto che im memoria dei senatori scomparsi sono state pronunciate dall'illustre Presidente di questa Assemblea".

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 18 marzo 1935.


Attività 1698_Pelli_Fabbroni_IndiciAP.pdf