SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


PADULLI Giulio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:05/29/1869
Luogo di nascita:MILANO
Data del decesso:29/10/1932
Luogo di decesso:CABIATE (Como)
Padre:Girolamo
Nobile al momento della nomina:Si
Nobile ereditarioSi
Titoli nobiliariConte
Nobile dei conti di Vighignolo
Patrizio Milanese
Don
Figli: Gerolamo
Camilla
Fratelli:Luigi, ingegnere
Luogo di residenza:ROMA
Indirizzo:Via Scipioni, 282
Professione:Industriale

    .:: Nomina a senatore ::.

Nomina:01/24/1929
Categoria:03 I deputati dopo tre legislature o sei anni di esercizio
Relatore:Raffaele Garofalo
Convalida:11/05/1929
Giuramento:14/05/1929

    .:: Onorificenze ::.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia 5 giugno 1898
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 5 dicembre 1920
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 2 giugno 1923
Commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 17 luglio 1921

    .:: Servizi bellici ::.

Periodo:1895-1896 guerra italo-abissina
Arma:Esercito
Mansioni:ufficiale
Volontario:SI

    .:: Camera dei deputati ::.

Legislatura
Collegio
Data elezione
Gruppo
Annotazioni
XXIII
Cantù
07-03-1909
XXIV
Cantù
26-10-1913
XXV
Como
16-11-1919
Gruppo popolare
XXVI
Como
15-05-1921
Gruppo popolare
XXVII
Collegio unico nazionale (Lombardia)
06-04-1924
Cariche:Questore (1° luglio 1920-7 aprile 1921)
Segretario (23 marzo 1922-10 dicembre 1923)


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Luigi Federzoni, presidente
      "PRESIDENTE. Prima di ricominciare i nostri lavori, rivolgiamo, onorevoli colleghi, un pensiero e un reverente saluto alla memoria di coloro che ci lasciarono durante l'interruzione delle nostre adunanze.
      [...] Dall'altro ramo del Parlamento erano pure venuti a quest'Assemblea Giulio Padulli [...]. Patrizio milanese [...] era stato in gioventù valoroso ufficiale effettivo di cavalleria, volontario della campagna d'Africa. Eletto per la prima volta deputato nel 1907, mentre imperversava la speculazione dell'anticlericalismo settario, aveva preso posto fra i deputati cattolici, pronunciando discorsi notevoli. Appartenne al partito popolare finchè questo non si mise contro il Fascismo, al quale il conte Padulli successivamente aderì con tutta la sua schiettezza di patriota e di soldato.[...]
      MUSSOLINI, Capo del Governo. Chiedo di parlare.
      PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
      MUSSOLINI, Capo del Governo. Alla memoria degli illustri senatori scomparsi, testè ricordati dal Presidente della Vostra Assemblea, va riverente il mio pensiero e quello del Governo".

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 6 dicembre 1932


Attività 1630_Padulli_IndiciAP.pdf1630_Padulli_IndiciAP.pdf