SI
Senato della Repubblica
Senato della Repubblica
Siete qui: Senatori d'Italia » Senatori del Regno (1848-1943) » Scheda Senatore  


BORSALINO Teresio

  







   Indice dell'Attività Parlamentare   

   Fascicolo personale   


    .:: Dati anagrafici ::.

Data di nascita:04/01/1867
Luogo di nascita:ALESSANDRIA
Data del decesso:29/03/1939
Luogo di decesso:ALESSANDRIA
Padre:Giuseppe, cappellaio
Madre:PRATI Angela
Coniuge:DRUDI Alessandra (in arte Gea Della Garisenda), cantante
Figli: Rosa
Luogo di residenza:ALESSANDRIA
Indirizzo:Via Cavour, 23
Titoli di studio:Diploma di Scuola commerciale
Presso:Svizzera
Professione:Industriale

    .:: Nomina a senatore ::.

Proponente:Prefetto di Alessandria03/1924
Nomina:09/18/1924
Categoria:21 Le persone che da tre anni pagano tremila lire d'imposizione diretta in ragione dei loro beni o della loro industria
Relatore:Francesco Inghilleri
Convalida:22/11/1924
Giuramento:22/11/1924
    .:: Onorificenze ::.

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia 26 novembre 1908
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia 29 aprile 1937
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro 16 dicembre 1909


    .:: Atti parlamentari - Commemorazione ::.

Giacomo Suardo, Presidente
      "PRESIDENTE. C'è quasi sempre una nota di tristezza alla ripresa di queste nostre periodiche riunioni, nel constatare le dolorose perdite che hanno colpito la nostra Assemblea, togliendo al nostro affetto ed alla nostra estimazione illustri Camerati che anche in Senato hanno dato chiarissime prove del loro sapere e della loro esperienza.
      [...]
      Due Camerati, il cui ricordo rimarrà indissolubilmente legato allo sviluppo delle nostre industrie, furono [...] e Teresio Borsalino.
      [...]
      E ad esso segue degnamente quello di Teresio Borsalino, tempra geniale e fattiva di lavoratore, industriale intelligente e coraggioso, il quale, dotando i propri stabilimenti dei più moderni e perfetti macchinari, non lesinando alcun mezzo affinché i manufatti della sua industria potessero vittoriosamente gareggiare - come avvenne - con i migliori prodotti stranieri, seppe creare uno dei più rinomati e fiorenti centri industriali italiani. Ma un altro grande merito del senatore Borsalino deve essere particolarmente ricordato: quello cioè di aver sempre concorso con somme ingenti alle necessità pubbliche della sua città e della sua provincia e di aver sempre curato il benessere morale e materiale delle proprie maestranze con un complesso d'iniziative di assistenza e di previdenza che dimostra come egli, fascista, avesse intuito l'alto significato morale del comandamento mussoliniano di "andare verso il popolo".
      [...]
      THAON DI REVEL, Ministro delle finanze. Il Governo si associa alle espressioni di vivo cordoglio pronunziate dal Presidente del Senato per commemorare i defunti senatori".

      Senato del Regno, Atti parlamentari. Discussioni, 17 aprile 1939.


Attività 0314_Borsalino_IndiciAP.pdf